GP USA 2017, prove libere 3: Hamilton contro Vettel, il britannico davanti per pochi millesimi

Formula 1 | GP USA 2017, prove libere 3: Hamilton contro Vettel, il britannico davanti per pochi millesimi

Anche nel terzo turno di libere Hamilton è stato capace di arpionare la vetta della classifica, distanziando di pochi millesimi il rivale Vettel

Di nuovo Hamilton: il tre volte Campione del Mondo della Mercedes non ha fatto sconti sul Circuit of The Americas, dove nel terzo turno di libere ha dato spettacolo a suon di giri veloci non solo con il suo rivale Sebastian Vettel, ma anche con il compagno di squadra Valtteri Bottas e il finlandese Kimi Raikkonen.
Nella sfida hanno tentato di inserirsi anche i titolari delle Red Bull, ma alla fine solamente Max Verstappen è stato in grado di tenere testa a questi “fantastici quattro”, nonostante sia sceso tra i cordoli della pista di Austin relativamente tardi per via della sostituzione del V6 turbo Renault che gli costerà ben 15 posizioni in griglia di partenza.

E alla fine, come nei turni precedenti, è stato Lewis Hamilton ad avere la meglio, grazie al miglior tempo di 1’34”478 con il quale ha tenuto dietro Vettel di soli 92 millesimi.
Un crono sensazionale che è diventato di diritto il nuovo record del tracciato a stelle e strisce, grazie a cui ha già messo un’importante ipoteca per le qualifiche del pomeriggio.

Il tedesco della Ferrari, invece, si è dovuto accontentare del secondo miglior riferimento, ottenuto grazie a una SF70H decisamente più competitiva rispetto alla giornata di ieri e dotata di un nuovo fondale e di una nuova trasmissione che sono stati sostituiti in seguito al fuoripista nella sabbia delle FP2. Dietro di lui, con 214 millesimi di distacco dalla vetta, ha conquistato il gradino più basso del podio virtuale la seconda Mercedes di Valtteri Bottas, capace di precedere di poco il connazionale Kimi Raikkonen, quarto con poco meno di tre decimi da recuperare rispetto al miglior tempo di Hamilton.

Fanalino di coda di questi “fantastici quattro” è stato Max Verstappen, abile a saper sfruttare al meglio la sua Red Bull nel portarla fino al quinto posto, nonostante un gap dalla vetta di ben 625 millesimi. Ha mantenuto il margine dal top della classifica entro il secondo anche la Williams di Felipe Massa, sesto a precedere la coppia delle due Renault di Nico Hulkenberg e di Carlos Sainz Jr.
Solamente nona la seconda RB13 di Daniel Ricciardo, che si è messo dietro le due “Pantere Rosa” di Sergio Perez e di Esteban Ocon, con il messicano che ha scalzato il francese dall’ultimo posto nella top ten.

Fuori dai primi dieci entrambe le McLaren-Honda di Stoffel Vandoorne (13esimo) e di Fernando Alonso (14esimo), così come la Toro Rosso del debuttante Brendon Hartley, 15esimo e decisamente più convincente rispetto al suo compagno di squadra Daniil Kvyat, che ha chiuso all’ultimo posto con soli sei giri effettuati sulle mescole Supersoft per via della rottura della sospensione anteriore sulla sua STR12.

GP USA 2017, prove libere 3: Hamilton contro Vettel, il britannico davanti per pochi millesimi

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.