formula 1 pierre gasly gp stati uniti

Formula 1 | Gp Stati Uniti 2017, niente Austin per Pierre Gasly… al suo posto Hartley?

Dopo aver disputato la sua prima gara al Gp Giappone con la Toro Rosso, Pierre Gasly non sarà ad Austin per il Gp Stati Uniti. Chi sarà il suo sostituto?

Nel weekend del Gp Giappone 2017, abbiamo imparato a conoscere il giovane Pierre Gasly, pilota francese, campione uscente della GP2, che ha esordito in gran premio di Formula 1 al volante della Toro Rosso, al posto di Daniil Kvyat.

Il pilota francese ha concluso la sua gara in 13° posizione e la squadra di Faenza aveva comunicato la sua presenza anche per il prossimo Gp Stati Uniti che si correrà sulla pista di Austin, in Texas.

Helmut Marko però ha dichiarato che in realtà non è stata presa una decisione sulla presenza o meno di Gasly per il weekend del 20-22 ottobre prossimo quando si correrà proprio ad Austin.

Domenica scorsa la Honda, che nella prossima stagione fornirà i motori alla Toro Rosso, ha comunicato la sua volontà assoluta di far correre Gasly in Formula 1, anche se ciò per lo stesso Pierre, lo avrebbe portato a rinunciare alla conquista del titolo in Super Formula, regalandolo ai rivali della Toyota. In ogni caso, Honda aveva aggiunto che lo avrebbe accolto a Suzuka nel caso in cui la Toro Rosso avesse trovato un sostituto per Austin.

In queste ore, il team principal Franz Tost vorrebbe provare un nuovo pilota accanto a Kvyat ad Austin, per poter poi decidere e scegliere il possibile secondo pilota per il 2018, da affiancare a Pierre Gasly, considerato ufficialmente pilota titolare della Scuderia di Faenza per la prossima stagione.

Perciò, è stato deciso che Pierre Gasly tornerà in Giappone per proseguire la sua stagione con la Super Formula e tentare di recuperare il mezzo punto che lo separa dal leader Hiroaki Ishiura, e quindi difendere il titolo della Super Formula, anziché quindi correre con la Toro Rosso ad Austin. Dopodiché tornerà al volante della STR12 per disputare le restanti tre gare della stagione di Formula 1 2017, ovvero Messico, Brasile ed Abu Dhabi.

Ovviamente, ci sono diversi piloti possibili favoriti all’ottenere il sedile rimasto vacante da Gasly anche se solo per il weekend Texano, ma ancora non è stato deciso nulla e sicuramente nei prossimi giorni arriverà l’annuncio ufficiale dalla Toro Rosso. Tra i piloti in lista si vocifera Josef Newgarden, Jolyon Palmer appena appiedato dalla Renault, Sebastian Buemi, Alexander Rossi, il portoghese Antonio Felix Da Costa ed infine anche Brendon Hartley, considerato tra il più favorito a salire a bordo della STR12 ad Austin al posto del pilota transalpino.

Brendon Hartley, pilota neozelandese 28 anni, nel 2009 è stato pilota di riserva di Toro Rosso e di Red Bull, e che in questi anni si è affermato nel WEC, con la Porsche classe LMP1, con la quale nel 2015 insieme a Mark Webber e Timo Bernhard ha conquistato il titolo.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un'altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.