GP Malesia 2017, Valtteri Bottas: “Weekend da dimenticare, scivolavo dappertutto!”

Formula 1 | GP Malesia 2017, Valtteri Bottas: “Weekend da dimenticare, scivolavo dappertutto!”

Capace di portare la sua Mercedes solamente al quinto posto, Valtteri Bottas ha ammesso di aver avuto grandi difficoltà nel gestire le gomme, che hanno perso aderenza durante tutta la gara

Da qualche gara Valtteri Bottas non riesce più a fare la differenza: forse le maggiori attenzioni rivolte alla prima guida della Mercedes non gli stanno permettendo di esprimersi al meglio, forse sta facendo più fatica rispetto a inizio stagione nel gestire la tensione all’interno del team.
Sta il fatto che a Sepang il finlandese ha incontrato mille problemi: in qualifica non è andato oltre il quinto posto, lo stesso piazzamento che ha mantenuto in gara, nonostante una partenza che sembrava potesse permettergli di attaccare le posizioni importanti della classifica.

Cos’è successo? A quanto pare Valtteri ha pagato una W08 EQ Power+ troppo scivolosa in qualsiasi condizione del tracciato, probabilmente a causa dei nuovi aggiornamenti aerodinamici portati dal reparto corse di Brackley che, al netto del risultato di oggi, si sono dimostrati inefficaci.
Oggi è stata una giornata veramente dura – ha commentato Bottas – Ho provato a fare di tutto, ma mi mancava il ritmo e scivolavo dappertutto. La partenza è andata bene, ma poi ho iniziato a perdere terreno: nella prima parte di gara ho patito tanto sottosterzo, mentre in generale ho dovuto gestire costantemente la temperatura delle gomme. Se spingevo di più allora le surriscaldavo e scivolavo ancora più di prima!”.

In vista di Suzuka dobbiamo verificare cos’è effettivamente successo – ha proseguito il finlandese – Gli aggiornamenti arrivati dalla Casa madre avrebbe dovuto darci un po’ di vantaggio, invece è andato tutto al contrario. L’obiettivo è imparare da ciò che è accaduto qua in Malesia, in modo da arrivare in Giappone con una vettura decisamente più competitiva”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.