GP Malesia 2017, Lewis Hamilton: “Per la prima volta ho pensato al Titolo”

Formula 1 | GP Malesia 2017, Lewis Hamilton: “Per la prima volta ho pensato al Titolo”

Conclusa l’ultima corsa in quel di Sepang al secondo posto, Lewis Hamilton ha ammesso di non aversi voluto prendere troppi rischi e di aver gestito la situazione

La pole firmata nella giornata di ieri, alla fine, è stata tutto frutto del suo talento, che gli ha permesso di nascondere i limiti di una Mercedes poco a suo agio tra i veloci curvoni di Sepang.
Una situazione che si è ripresentata in gara, dove Lewis Hamilton ha preferito non prendersi troppi rischi: per questo motivo si è lasciato sfilare dal giovane Max Verstappen e ha gestito la situazione, mantenendo inalterato il margine che aveva da Ricciardo.

Per la prima volta dall’inizio del Campionato il tre volte Campione del Mondo della Mercedes ha fatto il “ragioniere”, ha pensato al Titolo Mondiale e ha scelto di “accontentarsi” piuttosto che di strafare con la possibilità di sbagliare da un momento all’altro.
Eravamo consapevoli che questa sarebbe stata una gara molto difficile, per cui il mio obiettivo in Malesia è stato quello di mantenere la seconda posizione senza prendere dei rischi eccessivi”.

Oggi non avevamo tra le mani la monoposto più veloce – ha proseguito Hamilton nel suo commento ai giornalisti – Ho visto dei miglioramenti nella seconda parte di gara, ma alla fine non ho voluto cambiare la mia strategia. All’inizio Max era molto più rapido di me, ho tentato di rendergli difficile il sorpasso ma alla fine ho ceduto perchè sapevo che non avrei potuto resistere per molto. Se lo avessi fatto, avrei rischiato molto di più”.

Per la prima volta ho pensato al Titolo Mondiale e ho voluto portare a casa il massimo bottino che era alla nostra portata – ha ammesso Lewis – Per la prossima tappa di Suzuka, invece, dovremo trovare una soluzione ai nostri problemi: quando le temperature cominciano ad alzarsi troppo soffriamo, mentre quando l’asfalto è fresco non abbiamo molti problemi. Il tempo stringe…”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.