f1 kimi raikkonen ferrari
Studio Colombo

Formula 1 | GP Malesia 2017, Kimi Raikkonen: “Non partire è stato deludente, ma guardo avanti”

Kimi Raikkonen confida nel pacchetto competitivo della Ferrari nonostante oggi sia stato abbandonato dalla SF70H a dieci minuti dalla partenza

Notte fonda in casa Ferrari tra ieri e oggi in Malesia. Mancavano dieci minuti al giro di schieramento quando sulla macchina di Kimi Raikkonen è stato individuato un problema elettrico. I meccanici hanno tentato di lavorarci su e sistemarlo ai box prima della partenza ma a nulla è servito lo sforzo immane del team. La SF70H con il numero 7 non ha preso parte alla gara, lasciando tutto nelle mani di Sebastian Vettel.

Il problema verrà sottoposto a numerose prove investigative, rappresentando un preoccupante campanello d’allarme per la Ferrari che su entrambe le macchine in due giorni ha avuto grossi problemi di affidabilità. Kimi Raikkonen si dimostra deluso dopo una qualifica molto soddisfacente in prima fila. Il passo gara era anch’esso molto promettente e poteva portare a un grande successo, approfittando della debacle Mercedes a livello di performance.

Non sappiamo cosa sia successo oggi, è troppo presto per dirlo. –dichiara Raikkonen- La mia macchina ha funzionato perfettamente per tutto il fine settimana e improvvisamente, dal nulla, abbiamo avuto un problema. E’ una di quelle cose che purtroppo accadono. La macchina andava bene ed eravamo veloci, ma purtroppo ieri Seb ha avuto un problema e noi oggi abbiamo il nostro. Sono abbastanza sicuro che oggi avrei avuto una vettura molto buona, ma ovviamente non si può mai sapere come sarebbe andata ed è inutile provare a indovinare.” 

Kimi confida nella competitività della sua Rossa, guardando già alla sfida del Giappone dove da Maranello cercheranno la rivincita: “Abbiamo un buon pacchetto, ma dobbiamo sfruttare al meglio. Quello che è accaduto oggi è molto deludente e fa male a tutti noi, ma non c’è niente che possiamo fare per cambiare le cose in questo momento. La prossima gara sarà una nuova sfida, la affronteremo come ogni fine settimana di gara, e poi vedremo dove siamo”.

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 19 anni e ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Ora studio lingue all’università Ca’ Foscari e faccio parte di f1world da 3 anni. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.