GP Giappone 2017 conferenza stampa Mercedes

Formula 1 | GP Giappone 2017, Valtteri Bottas: “Non lo nascondo, sono molto deluso degli ultimi risultati”

Valtteri Bottas, nella conferenza stampa pre-Suzuka, evidenzia le sue difficoltà degli ultimi GP mentre Hamilton punta a vincere tutti e cinque gli ultimi appuntamenti

Valtteri Bottas sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua carriera. Dopo la pausa estiva Lewis Hamilton è diventato un miraggio ed anche il podio è divenuto un obiettivo non facile da raggiungere. Nella conferenza stampa odierna, il pilota finnico ha espresso il suo disappunto riguardo questo difficile periodo.

“La cosa che voglio è offrire prestazioni all’altezza e centrare gli obiettivi, cosa che ultimamente non sto riuscendo a fare. E’ questo il motivo della mia delusione nel post-Sepang. E’ un momento molto complicato, l’auto ha un grande potenziale ma evidentemente non lo riesco a sfruttare. Non credo che l’auto sia peggiorata da inizio stagione, semplicemente abbiamo avuto difficoltà nei compromessi necessari per essere veloci su tutti i tracciati, cosa che a Lewis è riuscita meglio”.

“Weekend del genere (come Sepang n.d.r.) mi portano ad imparare molto e mi permettono di migliorare; abbiamo dovuto dare risposta a tante domande dopo la Malesia e questo ci ha fatto imparare moltissimo. Conosco i miei obiettivi e non sono contento se non riesco a centrarli per questo sono così deluso, sono molto onesto con me stesso”.

All’ex-Williams è stato domandato se non crede che i problemi accusati negli ultimi GP possano derivare dal telaio: “Sono molto fiducioso del team, già dopo il Belgio avevo posto dubbi sul telaio ma se loro mi dicono che è ok allora mi fido di loro; abbiamo tutti gli strumenti tecnologici per valutare se sia o meno da sostituire”.

La Mercedes, nelle libere di Suzuka, riproporrà le novità tecniche che avevano fallito in Malesia: se Valtteri Bottas le aveva portate, con insuccesso, fino alla gara, Lewis Hamilton aveva saggiamente deciso di accantonarle in attesa di nuovi feedback.

“Non si può dire che abbiamo totalmente capito i problemi della Malesia – ha debuttato il pilota angloamericano – comunque mi aspetto una prestazione diversa dalla macchina. Il fatto che qui faccia più fresco può aiutarci a riportarci nella giusta finestra di utilizzo, sicuramente è un qualcosa che dipende dalla pista”.

“Siamo in testa al Mondiale ed abbiamo fatto più pole di tutti, siamo ancora il miglior team, nell’ ultimo GP siamo comunque arrivati 2° a dimostrazione della forza del team. Nella mia testa ho in mente di vincere tutte e cinque le ultime cinque gare, voglio vincere e farlo in modo convincente”.

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino
Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.