formula 1 gp giappone max verstappen prove libere

Formula 1 | Gp Giappone 2017, Max Verstappen: “Siamo competitivi quanto Mercedes e Ferrari, spero che non torni la pioggia”

Al termine delle prove libere Gp Giappone, Max Verstappen racconta le sue sensazioni percepite, con la speranza in un clima migliore nei prossimi giorni

Il fresco vincitore dell’ultima edizione del Gp Malesia, ovvero Max Verstappen è arrivato a Suzuka carico e voglioso di ripetere l’impresa di Sepang, magari salendo sul gradino più alto del podio del Gp Giappone 2017. Sicuramente, il pilota della Red Bull potrà contare su una RB13 in ottima forma, da quanto è stato vista in questo venerdì sul tracciato nipponico.

Sul circuito di Suzuka, Max ha concluso in 6° posizione la prima sessione di prove libere di questa mattina, con il crono di 1’30”762, complice qualche sbavatura di troppo e le bandiere rosse sventolate per l’incidente di Carlos Sainz. Praticamente ad un secondo e mezzo dal tempo siglato da Vettel. Mentre il compagno di squadra, Daniel Ricciardo ha ottenuto il terzo tempo a poco più di tre decimi dalla Ferrari del pilota tedesco.

Malgrado il risultato ottenuto, Verstappen ha dichiarato di avere avuto ottime sensazioni dalla sua RB13, con un ottimo passo gara e tempi vicini ai principali rivali della Mercedes e Ferrari.

Ecco le prime parole di Max Verstappen al termine della giornata di prove libere: “È stata una prima sessione di libere positiva, siamo competitivi e decisamente vicini a Mercedes e Ferrari. Purtroppo non sono riuscito a completare il mio giro a causa delle bandiere rosse, ma il passo nei long run sembrava davvero buono”.

Il pilota della Red Bull, appena neo 20enne vede come favorite per il Gp Giappone la Mercedes, e spera che il clima possa essere ottimo per poter sfruttare al meglio le gomme.

Ecco il commento a riguardo: “Le Mercedes, forse, sono ancora più veloci di noi, ma se domenica dovesse esserci più caldo potremmo riuscire a stargli davanti”.

Nella seconda sessione di prove libere, a causa della pioggia battente, entrambe le Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo non sono scese in pista per non sprecare uno dei tre set di gomme full wet messe a disposizione. Ciò nonostante l’olandese non è dispiaciuto per questa scelta, sperando di poter trovare una condizione meteorologica migliore nella giornata di sabato, quando andranno in scena sia la terza sessione di prove libere, dove spera di poter recuperare il lavoro andato perso nel pomeriggio a causa della pioggia, e poi le qualifiche con la caccia alla pole position.

“Oggi pomeriggio c’era davvero troppa acqua in pista e non volevo rischiare. Credo che domani le condizioni dovrebbero essere decisamente migliori. Mi piace guidare sul bagnato ma non c’è sempre bisogno di farlo”, ha così dichiarato in conclusione Max.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.