GP Giappone 2017, Kimi Raikkonen: “Sembra che i problemi escano dal nulla”

Formula 1 | GP Giappone 2017, Kimi Raikkonen: “Sembra che i problemi escano dal nulla”

Capace di portare la sua Ferrari al quinto posto, Kimi Raikkonen ha dato il suo personale parere sui problemi che il Cavallino ha dovuto affrontare a Suzuka

In Giappone il bottino della Scuderia Ferrari è stato decisamente magro viste le aspettative della squadra e di tutti i suoi tifosi: con Vettel fuori dai giochi a causa di una candela difettosa, l’unica SF70H capace di arrivare al traguardo è stata quella di Kimi Raikkonen, autore di una rimonta dall’11esima casella terminata, alla fine, con un incolore quinto posto sotto la bandiera a scacchi.

Il finlandese della Ferrari ha dichiarato che sull’ottovolante giapponese ha avuto qualche problema di troppo non solo in partenza, quando è finito lungo nel tentativo di sorpassare una Renault, ma anche nel proseguo della corsa, dal momento che le sue sensazioni alla guida non erano assolutamente il massimo dopo quanto provato nel resto del weekend.

Allo spegnimento dei semafori rossi sono scattato abbastanza bene, ma nel tentativo di sopravanzare una Renault ho commesso un errore e ho perso posizioni – ha ammesso Raikkonen – Inoltre il feeling con la mia Ferrari non è mai stato il massimo: in alcuni giri andava bene, in altri molto meno. Il risultato finale non è proprio esaltante…”.

Per quanto riguarda i problemi che ci stanno affliggendo non so proprio cosa dire – ha continuato Iceman – Sembra che escano dal nulla, nonostante i continui progressi che stiamo facendo. Le nostre vetture sono competitive per tutto il weekend, poi in gara succede sempre qualcosa. Dobbiamo cercare di limitare che questi avvenimenti accadano di continuo; per il resto noi daremo sempre il massimo fino all’ultimo giro dell’ultima gara”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.