alonso suzuka 2017

Formula 1 | GP Giappone 2017, Fernando Alonso: “La mia rimonta? E’ per orgoglio”

Partire 20° era un handicap troppo grande per Alonso, che ha terminato la corsa a un soffio dalla top 10

Ancora una volta, la McLaren-Honda chiude il weekend di casa senza punti. Era l’ultima occasione per sfatare il tabù, ma la pesante penalità inflitta sulla griglia ad Alonso e la gara grigia di Vandoorne, solo 14°, non hanno invertito la tendenza. L’ultima apparizione della Honda insieme alla McLaren in Giappone è finita come gli anni scorsi, con Fernando 11° in scia a Massa e il suo compagno ancor più indietro.

“È ovvio che vada così quando non ci sono ritiri – ha commentato Alonso – Oggi non è successo nulla, nessuna collisione tra Verstappen, Vettel e Raikkonen… E nessuna opportunità per noi. Così rimontare era questione di orgoglio, più che altro. Speriamo di non avere altre sanzioni nei prossimi GP.

Fernando ha lottato alla fine con un Massa in crisi e la zona punti non sembrava più un miraggio. Ma la Virtual Safety Car e le bandiere blu gli hanno complicato la vita: “Felipe era vicino e volevo provarci, peccato che siano accaduti un po’ di inconvenienti proprio in quel momento. Prima la Virtual Safety Car mi ha impedito di attaccarlo, poi sono arrivate le bandiere blu e credo che Massa abbia beneficiato un po’ nel momento in cui ci hanno doppiato. Ma la mia è stata una bella rimonta, da 20° a 11° non è male. Senza sanzioni possiamo finire a punti e spero accada presto”.

Intanto è stata fatto sapere che la Direzione Gara sta investigando su una manovra di Alonso relativa al doppiaggio, in quanto lo spagnolo avrebbe ostacolato Max Verstappen mentre lo doppiava: “Mi hanno detto dell’investigazione. Che decidano ciò che vogliono. Io credo di non aver disturbato nessuno e in ogni caso la mia manovra non è stata determinante per il risultato finale, però accetterò ogni decisione”.

Infine una nota sul suo futuro: Austin si avvicina e Alonso non ha ancora svelato i piani per il 2018, se proseguire con la McLaren (motorizzata Renault) o percorrere altre vie: “In queste settimane metteremo a posto tutti i tasselli, o almeno ci proveremo così da prendere una decisione definitiva al più presto” ha detto Alonso.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.