Alonso sul rinnovo con la McLaren: “È un contratto a lungo termine”

Formula 1 | Alonso sul rinnovo con la McLaren: “È un contratto a lungo termine”

Oggi finalmente Alonso ha svelato i propri piani per il futuro: nel 2018 e nelle stagioni successive continuerà a correre per la McLaren

L’annuncio è arrivato puntuale come un orologio, poco prima dell’inizio del weekend di Austin. E alla fine tutte le voci di corridoio hanno trovato conferma: Fernando Alonso continuerà a correre con la McLaren anche nel prossimo futuro.
Motivato dalla nuova partnership del team di Woking con la Renault, che fornirà i propri propulsori V6 turbo, lo spagnolo è pronto per una nuova avventura con la quale ha la più seria intenzione di tornare al vertice come nel suo biennio mondiale, quello del 2005-2006.

Dal comunicato ufficiale, però, sembrava che questa decisione comportasse la sua partecipazione esclusivamente alla prossima stagione 2018… invece è stato lo stesso asturiano a smentire questa interpretazione, affermando che il contratto da lui firmato è a lungo termine.
Non parliamo mai delle clausole del contratto e non lo faremo in questo frangente: quello che posso dire è che si tratta di una collaborazione a lungo termine. Poi vedremo come andranno le cose. Per il momento sono entusiasta di quello che potrò fare l’anno prossimo: ho molte aspettative e la mia intenzione è quella di riportare la McLaren dove merita di essere”.

Una scelta, in ogni caso, ben ponderata quella di Alonso, che da quando la McLaren ha deciso di abbandonare i motori Honda per passare a quelli della Renault ha voluto esaminare ogni singolo dettaglio per essere sicuro di prendere la decisione migliore per il suo futuro.
Nessuno di noi ha mai avuto fretta – ha commentato Fernando – Ho sempre creduto nel progetto del team di Woking, almeno per quanto riguarda il telaio perchè sono convinto che abbia le carte in regola in termini di aerodinamica e di grip meccanico. Abbiamo lasciato tutte le porte aperte e poi ho vagliato tutte le opportunità: la più convincente, alla fine, è stata quella della McLaren”.

L’unico punto di domanda è stato il motore: alla fine è stato deciso di passare al V6 turbo della Renault, per il quale ho dovuto aspettare inizialmente tutte le informazioni del caso al fine di valutarlo al meglio. Poi, però, serviva prendere una decisione e, quindi, ho scelto di continuare la mia partnership con il team di Woking perchè sono convinto che l’anno prossimo saremo competitivi”.

Un “ritorno al passato” quello di Alonso, almeno per quanto riguarda il propulsore che porterà al limite nella prossima stagione dopo essere arrivato sul tetto del mondo con le Renault R25 e R26: “Sarà emozionante tornare a guidare un motore del genere: tutti hanno visto cosa è stata capace di fare la Red Bull in Giappone e in Malesia. Ora tocca a noi portarlo definitivamente al successo”.

E per quanto riguarda i suoi possibili cambi di rotta a stagione inoltrata, com’è successo quest’anno con la sua partecipazione alla 500 Miglia di Indianapolis che gli ha impedito di prendere parte al GP di Monaco, lo spagnolo ha le idee ben chiare.
Ora che ho rinnovato con la McLaren posso confermare che non parteciperò alla prossima edizione della 500 Miglia. Anche quest’anno questo evento sarà in concomitanza con la gara a Montecarlo: sarebbe bello poter fare il bis, ma nel 2018 la mia priorità è vincere in Formula 1”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.