Lewis Hamilton pensa già alla prossima stagione

Formula 1 | Allarme in casa Mercedes? Lewis Hamilton pensa già al 2018!

La Mercedes quest’anno è altalenante e questo preoccupa Lewis Hamilton, non solo per la lotta per il titolo con Vettel, ma anche per la prossima stagione. La Mercedes riacquisterà la supremazia di un tempo?

Nonostante abbia accumulato un vantaggio di ben 34 punti, Lewis Hamilton è veramente preoccupato. Il pilota inglese ha ottenuto la seconda posizione in Malesia, mentre Sebastian Vettel che è partito ultimo, ha minimizzato il danno al massimo, ottenendo la quarta posizione. Le prestazioni della Mercedes sono state al di sotto delle aspettative, mentre Ferrari e Red Bull hanno avuto un buon ritmo. A riguardo Lewis Hamilton ha affermato: “Sì, abbiamo sicuramente un sacco di lavoro da fare. Il risultato è buono in ottica del titolo, considerando anche le prestazioni avute durante la gara”.

Il pilota britannico spera di migliorare, ma ammette che secondo lui, la monoposto in alcune occasioni ha mostrato di regredire, piuttosto che progredire, perciò ha dichiarato: “Abbiamo ancora problemi con questa vettura e sono aumentati qui. Spero che non sia così nelle prossime gare. Sembra che le cose siano peggiorate mentre la stagione va avanti, ma la monoposto ha risposto bene durante altre gare. Non ho idea di dove potremo avere problemi e dove invece andrà tutto bene. Spero che le cose non peggiorino ulteriormente”.

Ovviamente il ritmo della Mercedes era ben al di sotto di quello della Red Bull, ma soprattutto rispetto a quello della Ferrari. La vettura italiana sta dimostrando tutto il suo potere, consolidandosi sempre di più e probabilmente senza l’incidente alla partenza di Singapore e il problema al turbo di Sebastian Vettel in qualifica a Sepang, il campionato potrebbe avere un colore diverso. A riguardo Lewis Hamilton ha affermato: “Molti hanno detto tutto l’anno che abbiamo la vettura migliore. In alcune gare la monoposto ha funzionato meglio, ma in generale, non abbiamo la vettura migliore, bensì abbiamo fatto un lavoro eccezionale con quello che abbiamo e continueremo a fare tutto il possibile per cercare di andare avanti nel migliore modo possibile”.

Ci sono ancora cinque gare da disputare per completare questa stagione, ma il tre volte Campione del Mondo pensa già alla prossima stagione e teme che se il team di Brackley non reagisce in tempo, le cose saranno molto più complicate nel 2018. Il pilota britannico infatti è preoccupato del fatto che Red Bull e Ferrari saranno ancora più competitive e chissà quale livello di competitività raggiungerà anche la McLaren, perciò ha dichiarato: “Abbiamo grandi problemi, che però non sappiamo davvero spiegarci. Occorre rettificare la vettura per il prossimo anno se vogliamo avere la possibilità di combattere con i nostri rivali”.

È inusuale, quasi innaturale, vedere Lewis Hamilton rinunciare ad una posizione, lasciando quasi via libera. Questo è ciò che ha fatto con Max Verstappen in Malesia. Il pilota della Mercedes dice di aver cercato di essere intelligente per evitare rischi, e pensando anche a quello che è successo tra Sebastian Vettel e Lance Stroll al termine della gara, che può costare al tedesco una penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza in Giappone, se dovrà sostituire il cambio, Lewis Hamilton ha affermato: “Gli errori di guida cominceranno ad entrare in gioco. Ne ho visto un paio di Sebastian. Ad esempio, la collisione con un altro a fine gara. Chissà se il cambio è danneggiato per la prossima gara? Beh, vedremo. Quindi io cerco di essere intelligente con le decisioni che prendo in pista, perciò non ho combattuto troppo con Max. Avevo molto da perdere in ottica del titolo, anche se questo a dir la verità va contro il mio cuore, ma si sopravvive per combattere un altro giorno”.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto
Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.