GP Messico: nessun danno all'autodromo, la gara si farà

Formula 1 | GP Messico: nessun danno all’autodromo, la gara si farà

Nonostante il forte sisma che ha interessato Città del Messico, l’Autodromo Hermanos Rodriguez non ha subito danni e quindi potrà ospitare la gara di fine ottobre

Siamo stati fortunati perchè abbiamo ispezionato l’Autodromo Hermanos Rodriguez e possiamo confermare che l’impianto non ha subito alcun danno nonostante il sisma che ha colpito Città del Messico”, queste le parole di Federico Gonzales, amministratore delegato della società che organizzerà il GP del Messico previsto per fine ottobre, il quale sembra che non subirà alcun slittamento.

La struttura è in condizioni ottimali per ospitare la gara di Formula 1, e anche se al momento la nostra priorità è quella di garantire i servizi di base e rimanere vicino alle famiglie colpite dal sisma, vogliamo ottenere il supporto della comunità internazionale nei prossimi mesi, in modo che il GP del Messico si disputi in maniera regolare”.

Un proposito che sarà con tutta probabilità rispettato, nonostante sia stato consigliato agli addetti ai lavori del Circus di spostare le loro prenotazioni dal centro della città verso le zone limitrofe del circuito, a causa delle zone disastrate dal sisma.
Oltre a questo, però, non ci sono al momento altri motivi per cui il GP del Messico debba subire una variazione rispetto a quanto previsto dal calendario iridato.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.