Formula 1 | Gp Italia 2017, Lance Stroll: “Mi sono divertito tanto. Non avevo mai guidato una F1 con queste condizioni di bagnato estremo”

Dopo tanto tempo, ecco di nuovo una Williams in prima fila, grazie a Lance Stroll autore di un’ottima qualifica del Gp Italia, sul circuito di Monza.

Era da tempo che non si vedeva una Williams in prima fila sulla griglia di partenza di un Gran Premio di Formula 1. A rompere questo digiuno, è stato Lance Stroll, il giovanissimo pilota all’esordio in questa stagione sia in Formula 1 sia con la storica Scuderia britannica, sul circuito di Monza è stato autore di un’ottima qualifica sotto la pioggia, mostrando anche un’ottima capacità di guida in queste condizioni, che hanno funestato questo sabato, facendo rinviare di parecchio il via delle qualifiche del Gp Italia 2017.

Il pilota canadese dopo essere riuscito a superare le prime due manche, ha concluso la Q3 con il quarto tempo in classifica, ma i piloti della Red Bull, Ricciardo e Verstappen che si erano classificati davanti a lui, dovranno scontare la penalità indietreggiando di diverse posizioni sulla griglia di partenza, permettendo quindi a Stroll di ottenere la seconda posizione e partire in prima fila al fianco del poleman Lewis Hamilton.

Ecco le parole a caldo di un sorridente Lance Stroll, al termine delle qualifiche: “Oggi mi sono divertito tantissimo, il bello è che non avevo mai guidato una Formula 1 in queste condizioni di bagnato estremo, ma mi sono trovato a mio agio con la macchina fin dal primo giro e tutto è andato bene. Ad ogni giro sono riuscito a migliorare, sia nelle chicane che nei curvoni veloci. In frenata non ho avuto problemi, nelle due “Lesmo” la trazione era ottima e in percorrenza l’auto era stabile”.

Per Stroll, trovarsi in prima fila sarà stata sicuramente una bella soddisfazione, dopo questi mesi in cui spesso è stato protagonista di ritiri, molti di cui dovuti a incidenti o problemi alla vettura, e più volte è stato oggetto di critiche da parte dei tifosi, considerato come uno dei piloti arrivati in Formula 1 solo grazie al denaro (in questo caso del padre) e non per il talento. Allo stesso tempo, partire lì davanti, significherebbe poter lottare per la vittoria, e dover tener testa a piloti, avversari che partiranno dietro di lui: tra cui Bottas, e i ferraristi Vettel e Raikkonen, che cercheranno di sopravanzarlo per non lasciarsi sfuggire Lewis Hamilton. Per domani la pista dovrebbe essere asciutta, quindi non un aiuto per la Williams e Lance, che così non lo aiuterebbe nell’impresa nei confronti degli avversari.

A tal proposito, Lance ha così dichiarato: La gara è domani, partirò dalla prima fila al fianco di Hamilton e ovviamente non me l’aspettavo perché sull’asciutto abbiamo avuto parecchi problemi a far funzionare la vettura. Ma sono tranquillo, sarà una gara da affrontare come le altre, cambia solo il fatto che partirò dal secondo posto. Debbo solo pensare a fare il mio dovere per bene, poi vedremo cosa riusciremo a combinare. Sapendo che dietro avrò le Ferrari, che chiaramente vanno molto più forte di noi sull’asciutto, spero che ci sia un po’ di pioggia anche domani”.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.