Formula 1 | Gp Italia 2017, Daniel Ricciardo: “Sarei salito sul podio, se ci fosse stato qualche giro in più”

Daniel Ricciardo, votato Driver of the Day è stato autore di una rimonta al Gp Italia, dopo essere partito quasi dal fondo e finendo ad un passo dal podio.

Che pilota, Daniel Ricciardo! Il pilota Australiano della Red Bull ad ogni gara è sempre più una conferma del suo talento e capacità, soprattutto quando per vari motivi, sfortuna, problemi tecnici lo portano a partire quasi dal fondo e quindi dover recuperare terreno in gara. Lui è uno di quei piloti che in qualche modo riescono a tirar fuori il massimo da sé e dalla macchina e mostrarsi protagonista di stupendi duelli, e sorpassi.

Il pilota, per sua sfortuna si è ritrovato a partire dalla 16° posizione sulla griglia di partenza, scontando la penalità subita. Ha scelto di montare le gomme Soft, che gli ha permesso di percorrere una lunga prima parte di gara, tentando di recuperare posizioni, ed infine al pit stop ha montato le Super-Soft con le quali ha affrontato l’ultima parte di gara.

Durante la gara, Daniel si è reso protagonista di un’impresa impeccabile, rimontando posizioni e nel finale dopo aver superato la Ferrari di Kimi Raikkonen, ottenendo la quarta posizione, si è messo alla caccia dell’altra Ferrari quella di Vettel, il quale però è riuscito a difendere il terzo posto, e quindi il podio. Il pilota Australiano, grazie a questa sua gara straordinaria, è stato votato come Driver of the Day.

Ecco le parole a caldo del pilota della Red Bull, al termine della gara: “Ho superato Kimi perché avevo un passo nettamente migliore, infatti il mio ingegnere mi continuava a dire che avrei potuto prendere anche Seb perché giravo 1” più veloce di lui. Se ci fosse stato qualche giro in più forse sarei salito sul podio, sarà per il prossimo anno.”

Un’impresa davvero incredibile, malgrado entrambe le Red Bull costrette a rimontare dal fondo, e con il motore Renault, che a livello di competitività è inferiore rispetto alle rivali, Mercedes e Ferrari.

A proposito della sua impresa, Ricciardo commenta così: “In generale è stata una bellissima rimonta, ho sofferto solamente nei primi cinque giri con le Soft, poi è stata una gara in discesa e nel finale ho potuto attaccare con le Super Soft. Abbiamo ottenuto il giro record e anche il miglior tempo nel pit-stop, la squadra ha fatto un grandissimo lavoro per cui la ringrazio. Mi sono divertito tantissimo a fare così tanti sorpassi e oggi è andata molto bene nonostante fosse una pista a noi sfavorevole. Una giornata quasi perfetta, è mancato solo il podio”.

Daniel Ricciardo ora guarda con fiducia la prossima tappa, tra due settimane, con il Gp Singapore, su cui tracciato le Red Bull potrebbero andare meglio. L’australiano chiude la sua intervista, commentando così a riguardo: “È vero, spero proprio di avere la possibilità di vincere, vedremo”.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un'altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.