Formula 1 | Arrivabene ci spera: “Felice se Kimi Raikkonen dovesse tornare alla vittoria”

È passato molto tempo dall’ultima vittoria di Kimi Raikkonen. Iceman non sale sul gradino più alto del podio dal GP d’Australia 2013

Il rinnovo che la Ferrari ha fatto valere sul contratto di Kimi Raikkonen valevole per la stagione 2018, ha generato pareri discordanti soprattutto per quanto riguarda le prestazioni del finlandese. L’ultima vittoria di Iceman in Formula 1 risale al Gran Premio d’Australia 2013, quando il finlandese guidava per la Lotus; in Ferrari non sale sul gradino più alto del podio dalla gara di Spa-Francorchamps, nel 2009.

È trascorso molto tempo dall’ultima vittoria di Kimi Raikkonen. Ormai il 36enne sembra essere quasi un’altra persona rispetto al pilota determinato e velocissimo che ha fatto sognare tutti i tifosi della massima formula automobilistica. Lo ha insegnato la storia, e a volte anche crudelmente proprio nei confronti della Ferrari: per vincere i titoli mondiali piloti e costruttori è fondamentale l’aiuto reciproco di entrambi i piloti. Niente a che vedere con l’atteggiamento avuto da Kimi Raikkonen in queste ultime stagioni trascorse in quel di Maranello: da cannibale della pista Iceman è stato poco a poco segregato al ruolo di gregario, pronto a sacrificarsi per venire incontro alle esigenze del proprio capitano se necessario. Non che le occasioni di poter tornare sul gradino più alto del podio siano mancate nel 2017 a purtroppo, per un motivo o un altro, alla fin fine sono state tutte vanificate.

La Ferrari crede nelle capacità del finlandese e sicuramente uno dei suoi più grandi sostenitori è proprio il Team Principal della Rossa, Maurizio Arrivabene: “Kimi Raikkonen ha dimostrato di essere ancora capace di vincere, ci è andato vicino a Monaco – ha raccontato il manager bresciano ai colleghi di F1i.com – Anche in Ungheria ha sfiorato la vittoria. Ecco perché sarei davvero contento di vederlo sul gradino più alto del podio almeno in una gara nel corso di questa stagione“.

Attualmente Kimi Raikkonen, che in Ungheria si è sacrificato per far vincere il compagno Vettel, è quinto nel Mondiale piloti, fermo a 138 punti: “Ha lavorato sodo nel corso di questi ultimi anni e si meriterebbe davvero di tornare alla vittoria, una giusta ricompensa a tutti i suoi sforzi. Vederlo salire sul gradino più alto del podio sarebbe un sogno per me!“, ha concluso.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.