Formula 1 | GP Belgio 2017, la griglia di partenza

Ecco la griglia di partenza del GP Belgio dal poleman Lewis Hamilton all’ultimissimo, Stoffel Vandoorne, penalizzato di ben 65 posizioni

Lewis Hamilton è il poleman del GP Belgio 2017, dimostrando che la Mercedes non era favorita solamente sulla carta a SPA-Francorchamps. Secondo Vettel davanti a Bottas, Raikkonen e le due Red Bull con Max Verstappen che ha fatto meglio del compagno.

Le qualifiche hanno visto emergere Lewis Hamilton che ha conquistato la pole position numero 68, andando così a eguagliare la leggenda Schumacher. Lo affiancherà in prima fila Sebastian Vettel beffando Valtteri Bottas, che dovrà così accontentarsi della casella alle spalle del compagno di squadra. La seconda fila vedrà quindi due finlandesi: il pilota Mercedes con la vettura 77 e 4° Kimi Raikkonen, che ha aiutato Seb con le scie e ha accusato numerosi problemi di vibrazioni nel corso delle eliminatorie.

Terza fila tutta Red Bull in Belgio, con un buon Max Verstappen 5° e Daniel Ricciardo 6°. Sorprende ma non troppo Nico Hulkenberg 7° che, con la sua Renault, è riuscito ad affermarsi nel midfield alle calcagna della squadra anglo-austriaca. La Force India fa capolino in quarta fila con Perez, 8° mentre apre la quinta fila Esteban Ocon. Chiude la top 10 Jolyon Palmer, protagonista di una qualifica positiva seppur con problemi. L’inglese della Renault ha lamentato un guasto alla frizione e una perdita di olio, che gli ha impedito di far segnare un tempo nel Q3.

Undicesimo Fernando Alonso, arrabbiato a causa del calo di potenza riscontrato proprio al termine del proprio giro lanciato nel Q2. Lo spagnolo grazie alla scia di Stoffel Vandoorne avrebbe potuto migliorarsi e passare il taglio, ma partendo 11° godrà del consueto vantaggio di scegliere gli pneumatici con cui partire. Accanto a lui partirà Romain Grosjean in 12ma posizione, mentre la Haas di Magnussen apre la settima fila insieme a Carlos Sainz.

Beneficerà delle penalità altrui Lance Stroll (18°), che partirà 15° accanto a Ericsson. Wehrlein partirà 17° con Felipe Massa accanto, penalizzato di 5 posizioni per aver ignorato le bandiere gialle in FP3. Kvyat sarà 19° a causa di una penalità di 20 posizioni per numerosi problemi al motore e ultimo Stoffel Vandoorne, eroe di casa in Belgio che ha clamorosamente collezionato 65 posizioni dopo aver sostituito un’altra power unit ed essere così tornato alla spec 3.5.

Ecco la griglia di partenza del GP Belgio, tenendo conto delle penalità.

  1. Lewis Hamilton
  2. Sebastian Vettel
  3. Valtteri Bottas
  4. Kimi Raikkonen
  5. Max Verstappen
  6. Daniel Ricciardo
  7. Nico Hulkenberg
  8. Sergio Perez
  9. Esteban Ocon
  10. Jolyon Palmer
  11. Fernando Alonso
  12. Romain Grosjean
  13. Kevin Magnussen
  14. Carlos Sainz
  15. Lance Stroll
  16. Marcus Ericsson
  17. Pascal Wehrlein
  18. Felipe Massa
  19. Daniil Kvyat
  20. Stoffel Vandoorne

 

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 19 anni e ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Ora studio lingue all’università Ca’ Foscari e faccio parte di f1world da 3 anni. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.