Formula 1 | Rai in trattativa per mantenere la F1 nel suo palinsesto

La nuova gestione Rai ha affermato che perdere la F1 sarebbe un grave danno, motivo per cui ora si sta tentando di trattare per mantenerla nel palinsesto

L’anno scorso sembrava che ormai fosse tutto finito e che il 2017 sarebbe stato l’ultimo che la nostrana Rai avrebbe trasmesso le gare della Formula 1. La scelta, infatti, era stata spostata sulla Champions League… ma ora che la dirigenza generale non vede più al comando Antonio Campo Dall’Orto bensì Mario Orfeo, pare che questa decisione sia stata messa in discussione.

L’attuale stagione del Circus iridato sta riportando in luce la Scuderia Ferrari e l’interesse degli appassionati è in costante crescita rispetto al passato. La dimostrazione? Gli ascolti dello scorso GP d’Ungheria, che ha raccolto ben 5 milioni e 136mila telespettatori con uno share del 36,42% grazie alla doppietta di Vettel e Raikkonen, un successo, in questo caso anche televisivo, che ha reso la gara dell’Hungaroring il programma più seguito della domenica.

La Rai non può quindi permettersi di mollare la Formula 1, dal momento che comporterebbe una gravissima mancanza del proprio palinsesto. A questo punto, però, entra in gioco quel contratto che la nostra TV di stato ha con i nuovi proprietari della Liberty Media. Per questo motivo, negli ultimi giorni i piani alti della Rai hanno stretto dei contatti con la dirigenza americana in modo da trovare un accordo con Sky.

Il piano sarebbe quello di mantenere la situazione attuale: le gare su satellite verrebbero trasmesse ancora in esclusiva, mentre la TV di stato continuerebbe a proporre in diretta 9 GP, con gli altri 11 in differita. Tutto, però, è ancora in forse. Una cosa è certa: gli ascolti della F1 non sono replicabili da nessun’altro programma, e questo è il motivo fondamentale che spinge la nostra Rai a continuare sulla strada impostata fino a oggi. Incrociamo le dita…

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.