Formula 1 | Jos Verstappen sul ritiro di Max: “Non si può andare avanti così”

Il padre di Verstappen è intervenuto di nuovo affondando pesanti critiche alla Red Bull

Sei ritiri su 12 gare, senza contare che non sale sul podio dal GP della Cina. Non erano questi i presupposti del 2017 di Max Verstappen, costretto a fermare la sua RB13 durante il GP del Belgio proprio davanti ai suoi tifosi. Un periodo nero per il 19enne della Red Bull, che ha pagato l’ennesimo guasto tecnico e fa sempre più fatica a contenere il disappunto.

Come lui, anche il padre Jos, presenza sempre ingombrante nella carriera di Max, ha parlato dell’attuale situazione, non esitando a puntare il dito contro la scarsa affidabilità della Red Bull motorizzata Renault: “Max mi ha mostrato tutta la sua delusione: è dura mantenerti motivato quando le cose vanno così”.

“Max da parte sua sta facendo tutto perfettamente – ha continuato Jos – In qualifica è mezzo secondo più veloce del suo compagno ed è subito dietro alle Ferrari. Ma in gara lo vediamo ritirarsi dopo sette o otto giri. Questo non dovrebbe accadere in un team che punta al successo”.

“Max non sta facendo niente di male. Alcuni si chiedono se sia troppo aggressivo con la vettura, ma è un dubbio privo di senso. La realtà è che lui non può fare niente: non può superare, non può rompere ciò che ha a disposizione. Semplicemente, ciò che ha non è sufficiente buono”.

“Penso che dovremmo calmarci un po’ e poi parlarci onestamente, perché non può andare avanti così”.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi
Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.