Formula 1 | Giovinazzi e Leclerc al lavoro a Barcellona per i test Pirelli sulla SF70H

I due giovani talenti della Scuderia Ferrari sono stati chiamati sul Montmelò per una giornata di test dedicata allo sviluppo delle nuove coperture Pirelli 2018

Sembrava che il Circus iridato dovesse andare ufficialmente in vacanza con il termine della scorsa due giorni di test sul circuito dell’Hungaroring… e invece no!
La Ferrari, infatti, è stata coinvolta in questi giorni in un’ulteriore giornata di prove sul circuito di Barcellona. Lo scopo? Testare le nuove coperture che la Pirelli introdurrà nella prossima stagione 2018.

Antonio Giovinazzi in azione sulla Ferrari SF70H

Per portare a termine questo delicato compito sono stati chiamati dalle ferie i due tester di punta del Cavallino Rampante, Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc. Inizialmente il lavoro doveva essere svolto unicamente dal pilota di Martina Franca in due giornate separate, ma un inconveniente tecnico dell’ultimo minuto ha costretto gli uomini in Rosso ad aspettare dei nuovi pezzi direttamente da Maranello. Per questo motivo è stato invitato al test anche il 19enne monegasco, già protagonista del primo tempo nel Day 1 sul circuito di Budapest nelle precedenti prove collettive che hanno seguito il GP d’Ungheria.

Charles Leclerc al volante della Ferrari SF70H

Eccovi alcuni dati: Giovinazzi è sceso in pista nella mattinata di venerdì dalle 8 alle 15 coprendo 152 giri, l’equivalente di 707 km cioè ben più di due Gran Premi previsti sulla pista spagnola. Leclerc, invece, si è intrufolato nell’abitacolo della Rossa a pomeriggio inoltrato e fino alle 20 di sera, utilizzando delle gomme prototipo dalle caratteristiche leggermente differenti da quelle provate dal pilota di Martina Franca.

D’ora in avanti, inoltre, la Pirelli avrà a disposizione ancora qualche appuntamento importante per sviluppare le sue nuove coperture, tra le quali sembra che verrà sviluppata un’inedita mescola ancora più soffice della Ultrasoft scartando, di conseguenza, l’inutilizzata Hard a banda arancione.
Sul calendario sono segnate le date del 7-8 settembre sul circuito del Paul Ricard con la Mercedes, il 31 ottobre-1 novembre sull’Autodromo Hermanos Rodriguez di Città del Messico con Sauber e Force India e, per finire, la due giorni del 14-15 novembre a Interlagos con il contributo della McLaren. La conferma definitiva sui nuovi pneumatici, infine, avverrà il 28-29 novembre ad Abu Dhabi grazie all’aiuto congiunto di tutti i reparti corse, subito dopo l’ultimo GP della stagione 2017.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.