Formula 1 | Verstappen spera nella gara pazza: “La pioggia aiuterebbe la Red Bull”

Max Verstappen ammette che la Red Bull non è sufficientemente competitiva per trionfare in Austria e spera in una gara sul bagnato per potersi riscattare

Il team Red Bull arriva vincitore da Baku, dove si è disputata una gara ricca di azione e colpi di scena. Nonostante l’entusiasmo e l’iniezione di confidenza, la squadra è consapevole di non poter trionfare nel proprio gran premio di casa in condizioni normali. Max Verstappen, infatti, spera di essere protagonista a Zeltweg grazie a una gara pazza sul bagnato, condizione probabile in terra austriaca.

Il giovane olandese, memore del podio conquistato nell’edizione precedente, auspica a ripetere un successo al Red Bull Ring, malgrado le forze in campo nel 2017 siano differenti. Quest’anno il Mondiale è un affare tra Mercedes e Ferrari, con Red Bull come mero candidato per gli avanzi della lotta all’ultimo sangue tra i big e talvolta molto indietro a causa dei numerosi problemi di affidabilità riscontrati.

Tuttavia le condizioni meteorologiche possono rivelarsi un alleato del team anglo-austriaco: “E’ una gara difficile per noi. La Mercedes ha dominato in solitaria l’anno scorso e ora ci sono loro e la Ferrari, quindi sarà più dura salire sul podio. Forse il meteo ci potrà aiutare. La pioggia sarebbe davvero la benvenuta, mi dispiacerebbe per i tifosi nelle tribune ma una gara sul bagnato potrebbe migliorarci la giornata. La nostra macchina non è in grado di vincere, almeno non in condizioni normali.”

Verstappen non si trattiene e tira una stoccata a Renault, che ha causato non pochi grattacapi al team. “Bisogna essere astuti, ingegnosi, stare lontano dai problemi e sperare che il motore non ci lasci piantati.Le migliorie del costruttore francese a Baku non hanno infatti garantito l’affidabilità e proprio in Azerbaijan il giovane olandese è stato vittima di un problema di pressione dell’olio.

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner
Mi chiamo Beatrice, ho 19 anni e frequento il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Faccio parte di f1world da 3 anni, mentre dal giugno 2016 collaboro anche con rachf1.com, in inglese. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Ho una venerazione per il circuito di Monza e ogni anno faccio il conto alla rovescia per sapere quanto manca al Gp d’Italia. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.