Formula 1 | Mercedes, Toto Wolff: “Il rinnovo di Bottas ci sarà al 90%”

Dopo un un inizio di stagione 2017 finora soddisfacente, per Valtteri Bottas la possibilità di rinnovare con la Mercedes sembra più certa

Dopo un inizio di stagione 2017 al momento soddisfacente in termini di risultati, con 2 pole position, 2 vittorie, diversi buoni piazzamenti sul podio ed un ritiro, per Valtteri Bottas che attualmente si ritrova in classifica mondiale a soli 23 punti dalla vetta, potrebbe arrivare presto il rinnovo con la Mercedes anche per il 2018.

La conferma arriva al termine del Gp Gran Bretagna, dove il pilota finlandese si è reso protagonista di un’altra performance da incorniciare: partito dal nono posto per avere sostituito il cambio, e quindi scontata la penalità, in gara dopo una bella rimonta è riuscito a salire sul podio, finendo al secondo posto dietro al compagno di squadra Lewis Hamilton. Toto Wolff intervistato ha parlato del pilota finlandese, e del suo futuro in Mercedes, facendo capire che il rinnovo è vicino al 90%, ma se ne parlerà dopo il Gp Ungheria, alla vigilia dell’inizio della pausa estiva. Il boss della Scuderia ha così spiegato a riguardo: “È un brainstorming, vorrei solo raccogliere il puzzle. Non si parla solo del 2018, penso che ci debba essere logica, guardando avanti a cosa avviene nel 2019 e nel 2020, il rischio e le opportunità. Dopo Budapest, che spero sia un’altra buona gara per noi, continuerò a pensare anche in spiaggia cosa è giusto o sbagliato per la squadra. Sono veramente soddisfatto di Valtteri, guardando la sua performance non dovrebbero esserci problemi per il rinnovo”.

In casa Mercedes, il dubbio è sul rinnovo pluriennale, ma è certo che per Bottas si aprirà un’altra stagione con le Frecce d’Argento: “Credo che il rinnovo ci sarà, siamo pronti al 90%”.

Tornando all’ottima performance di Bottas al Gp Gran Bretagna, che dal nono posto è riuscito a salire sul podio, approfittando anche dei problemi con le gomme avuti da entrambe le Ferrari, prima quella di Kimi Raikkonen poi quella di Vettel, Toto Wolff ha così commentato: “Penso che le prestazioni delle gomme sia stata migliore di quella in Austria. Valtteri Bottas ha avuto il passo con le Soft per rimanere nel gruppo dei leader, per lo meno nei primi giri che lo hanno aiutato. Da quel momento in poi ha sempre lavorato. È stato molto disciplinato nel guidare sapendo gestire i limiti delle gomme. La sfortuna della Ferrari, l’ha aiutato a raggiungere il secondo posto. Abbiamo avuto molta fortuna a Baku e due penalità del cambio e quindi un po’ di buona sorte anche per noi è stato importante”.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un'altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.