Formula 1 | La Renault difende Palmer: “Le voci su una sua sostituzione sono false”

I vertici Renault continuano a riporre fiducia sul pilota britannico, che non ha ancora conquistato punti e sta subendo il confronto con Hulkenberg

La Renault continua a difendere la posizione di Jolyon Palmer, che però appare sempre più debole sia per le deludenti performance dell’inglese (mai entrato in zona punti quest’anno) sia per le alternative sul mercato (un ritorno di Kubica non è più utopia, ma si fa insistentemente il nome di Sainz).

Palmer era stato autore di una crescita convincente verso la fine del 2016, ma da quest’anno le sue prestazioni sono tornate a calare. Qualche sprazzo c’è stato – come l’ingresso nella Q3 in Bahrain – ma in gara le prestazioni di Palmer non hanno convinto e così, come lo scorso anno, si è tornati a fare la lista di nomi sui potenziali sostituti dell’inglese. Voci alimentate solo dai media, però, visto chedalla Renault fanno sapere di non avere in agenda la sostituzione del campione GP2 del 2014, su cui continuano a riporre fiducia.

Cyril Abiteboul è stato categorico a proposito: “Le voci che vogliono Palmer sostituito con un altro pilota in Ungheria sono pure illazioni. Non l’abbiamo in programma e non è bello sentire queste voci nei weekend di gara”.

Va detto che si è messa di mezzo pure la sfortuna: Palmer sarebbe scattato 11° a Silverstone se un problema tecnico non l’avesse tradito nel giro di allineamento. “Ci è dispiaciuto molto – ha commentato Abiteboul – perché considerando tutto quello che è accaduto in gara, Jolyon avrebbe potuto terminare in un ottimo piazzamento. Guardando anche il passo di Hulkenberg, avrebbe concluso senz’altro nella top ten”.

“Stiamo lavorando con lui per fargli acquisire sempre più fiducia. Il potenziale della macchina c’è, bisogna che noi uniamo le nostre forze alle sue per trarre il meglio. Jolyon ha avuto due gare difficili in Austria e Gran Bretagna, ma sono sicuro che fosse per lui tornerebbe a correre anche domani. Spetta a noi dargli una macchina veloce e affidabile per ridargli morale.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi
Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.