Formula 1 | Gp Ungheria 2017, Max Verstappen: “L’Halo non mi piace”

È un Max Verstappen duro verso la decisione della FIA di introdurre l’Halo sulle vetture dalla stagione 2018.

Alla vigilia dell’inizio del weekend del Gp Ungheria 2017, con le prove libere del venerdì, nella giornata di giovedì si è tenuta la consueta conferenza stampa con i piloti. Per la Red Bull, si è presentato Max Verstappen, il giovane pilota olandese, figlio d’arte.

Uno degli argomenti clou di questa settimana in Formula 1, riguarda la decisione della FIA di introdurre l’Halo dalla prossima stagione, ovvero quel dispositivo di sicurezza che vedremo installato sulle vetture, con lo scopo di proteggere il pilota, soprattutto la testa in quanto nonostante l’utilizzo del casco, rimane lo stesso soggetto a rischi anche mortali.

Durante l’incontro con la stampa, ovviamente molti piloti hanno espresso il loro parere su questa novità. Alcuni di loro, tra cui Sebastian Vettel e Fernando Alonso hanno accolto con favore l’Halo, mentre altri sono apparsi contrariati e a tratti polemici. Tra questi c’è stato proprio Max Verstappen.

Il giovane pilota della Red Bull, senza giri di parole ha giudicato inutile queste misure di sicurezza adottato dalla Formula 1 nelle ultime stagioni.

Ecco la dichiarazione a riguardo di Max:L’Halo non mi piace, ma dobbiamo rispettare la decisione della FIA. Penso che da quando abbiamo introdotto la Virtual Safety Car si siano ridotti di molto i rischi per ciò che riguarda l’alta velocità sotto regime di bandiera gialla. Inoltre, i cavi di ritenzione delle gomme sono oggi molto più resistenti, dunque perdere una ruota è diventato davvero difficile oggi giorno. Per questo motivo non riesco a capire perché dovremmo avere bisogno dell’Halo”.

Infine, alla domanda riguardo le possibili sensazioni, emozioni che proverà quando vedrà la sua monoposto con l’Halo installata dalla prossima stagione, il figlio di Jos, ha così risposto: “Penso che appena monteranno l’Halo sulla mia Red Bull, la vettura non mi piacerà. Quindi tutta l’eccitazione sarà svanita addirittura prima di entrare nell’abitacolo della mia monoposto”.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.