Formula 1 | GP Gran Bretagna 2017, Vettel: “Verstappen nervoso, non ha corso molte gare”

Sebastian Vettel a causa di una foratura chiude 7° il GP Gran Bretagna, mentre Hamilton annichilisce il gap in ottica Mondiale. Sul duello con Verstappen, il tedesco critica l’inesperienza

Giornata da dimenticare per Sebastian Vettel, che ha chiuso il GP Gran Bretagna in settima posizione tra un duello al limite con Verstappen, le gomme in crisi e l‘esplosione nelle fasi finali della gara. Il tedesco della Ferrari è ora tallonato da Lewis Hamilton, il dominatore di oggi, nella classifica del Mondiale mantenendo un vantaggio di un solo punto.

Già dalla partenza la lotta con Max Verstappen si è accesa, con l’olandese molto aggressivo sull’avversario per la terza posizione. Non è mancato il drama tra i due, con il 19enne forzato fuori dai track limits per una manovra troppo brusca del ferrarista, che via radio ha riportato il “moving under braking” di Verstappen.

“Non posso dire che me lo aspettavo, ma si sa che è un po’ nervoso in queste circostanze ha dichiarato Vettel. “Lui provava a difendersi il più possibile, ma a un certo punto bisogna seguire la propria traiettoria. Sono sicuro che si calmerà, non ha corso molte gare”. 

Il pilota Ferrari colpevolizza l’impeto giovanile, fattore che nel corso della dichiarazione ritratta parzialmente: “Il fatto che io abbia consumato le gomme e una sia esplosa è qualcosa che nessuno poteva prevedere. Era chiaro che eravamo più veloci, lo abbiamo passato con il pit-stop. Non stavamo lottando con nessun altro, quindi va bene così. Si è già calmato molto, quindi è normale.”

Una serie di sfortunati eventi hanno determinato l’insuccesso di Vettel, la cui Ferrari già dal secondo giro di formazione presentava una fumata bianca probabilmente dovuta a un surriscaldamento. Alla partenza ha pattinato molto e ha subito l’attacco di Max Verstappen. Nel corso della gara è entrato in una profonda crisi delle gomme, soffrendo particolarmente il blistering e non riuscendo a gestire il degrado così come Kimi Raikkonen, che ha forato qualche instante prima. Mercedes, invece, sul piano tecnico appare nettamente superiore e i problemi alle gomme non influiscono in modo pesante come in Ferrari.

Vettel è stato protagonista anche di un duello con Bottas, che in breve tempo ha chiuso il gap nei suoi confronti ed è riuscito a guadagnare la posizione. Il dejà-vu di Verstappen non ha tardato ad arrivare: l’attacco è stato subito nello stesso punto in cui stava tentando di passare la Red Bull. Il tedesco assicura di non avere alcun problema nè incomprensioni con il pilota Mercedes: “Alla Stowe mi sono trovato in una situazione simile, avevo l’interno provando ad attaccare Max e poi difendendomi da Valtteri. Sembra che la pista sia molto larga lì!”

“Alla fine Bottas non era determinante nell’esito della nostra gara. Non sarò stato fortunato lì per due volte, ma va bene. Non ho problemi con quello che stava facendo.” ha concluso un diplomatico Vettel.

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner
Mi chiamo Beatrice, ho 19 anni e ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Ora studio lingue all'università Ca' Foscari e faccio parte di f1world da 3 anni. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.