Formula 1 | GP Gran Bretagna 2017, Lewis Hamilton: “Mancare a Londra? L’ho fatto per la mia stagione”

Lewis Hamilton nella conferenza stampa pre-Silverstone ha commentato la sua mancata partecipazione al Formula 1 Live London

Il protagonista mancato del Formula 1 Live London Lewis Hamilton ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala nel giovedì che anticipa il Gran Premio di Gran Bretagna 2017. Il britannico cercherà di ottenere la quinta vittoria nel GP di casa, ciò vorrebbe dire eguagliare il record.

Il pilota Mercedes arriva all’appuntamento di Silverstone venti lunghezze dietro al leader di classifica, Sebastian Vettel, ed incalzato dal team-mate Valtteri Bottas, fresco vincitore della gara austriaca.

“E’ bello essere qui – ha esordito Hamilton – ho cercato di prepararmi nel miglior modo possibile, rilassandomi dagli ultimi giorni, sono emozionato per questo weekend, come sempre. Vincere il campionato è la cosa più importante ma essere secondo a breve distanza, al Gran Premio di casa, la culla del motorsport, è una cosa incredibile, sarà un weekend intenso.”

“Tutti gli anni vincere per un pilota britannico è un “must”, quindi si, cercherò di prepararmi nel miglior modo possibile.”

“Credo che Copse sarà fatta in pieno quest’anno. Voglio immaginare abbastanza facilmente, sì. Immagino in ottava, dovresti farla in ottava marcia, sarà veloce. Credo che nessuno di noi sia preparato per quanto veloce sarà Silverstone rispetto agli anni precedenti. E’ stata eccezionale l’ultima gara. Maggots e Becketts, di nuovo, saranno lo stesso. Sarà una gara impegnativa fisicamente per noi, viste le molte curve medio-veloci del tracciato. Le forze G che affronteremo saranno rilevanti, ci sarà molto da divertirsi.”

“Non so perché sia stato l’unico a non essere presente. Ognuno ha avuto la possibilità di prendere la decisione per se. Per me, sento che sarà una stagione piuttosto intensa quindi ho pensato di aver bisogno di prepararmi nel miglior modo possibile per questo weekend. La stagione è la cosa più importante per me, lo è davvero.”

“Ho comunicato agli organizzatori che non sarei andato la scorsa settimana. Ho parlato con Toto (Wolff ndr) ed è stato molto rispettoso della mia decisione. Credo che abbiano usato la mia immagine quindi non c’è stato nessun problema.”

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.