Formula 1 | GP Gran Bretagna 2017, Lewis Hamilton: “Gara e weekend perfetti”

Con questo suo quarto successo stagionale, Lewis Hamilton ora ha un solo punto di svantaggio su Sebastian Vettel, settimo oggi ma ancora leader della classifica piloti

Il weekend di Silverstone del tre volte Campione del Mondo Lewis Hamilton è andato esattamente come quello di Montreal, in Canada. Un fine settimana perfetto, iniziato con la splendida pole position del sabato, la sua 67esima, e culminata oggi con il quinto Grand Chelem di carriera, grazie al nuovo record in gara della pista inglese e a una gara dominata dal primo all’ultimo giro.

Ma la vera sorpresa per il britannico della Mercedes è arrivata a un giro dalla fine, quando la gomma anteriore sinistra della SF70H di Sebastian Vettel ha sventolato bandiera bianca costringendolo a passare sotto il traguardo in una deludente settima posizione. Grazie a questo risultato, ora Hammer ha da recuperare un solo punto in classifica Piloti su Seb… e il Mondiale, così, si fa ancora più avvincente!

È stato un weekend perfetto – ha dichiarato Hamilton in conferenza stampa – Devo ringraziare innanzitutto il mio team perchè mi hanno dato una monoposto assolutamente fantastica. Poi un sentito grazie di cuore per tutto il pubblico, che mi ha dato un grandissimo sostegno”.

Per quanto riguarda la mia gara, in partenza sono riuscito a rimanere davanti e poi non ho fatto altro che controllare i miei avversari cercando di allungare nei loro confronti – ha proseguito il Campione della Mercedes – Sono riuscito a vedere la corsa dei miei rivali grazie ai maxi-schermi a bordo pista, assicurandomi del gap che c’era tra me e loro. Sapevo di avere un buon vantaggio, e quindi alla fine ho dovuto solo gestirlo”.

Mi sono accorto che Raikkonen ha avuto problemi proprio alla fine con le gomme – ha poi sottolineato Lewis – Anch’io ho patito del graining, e per questo motivo ho cominciato ad avvertire delle vibrazioni poco piacevoli. Così negli ultimi passaggi ho rallentato il mio ritmo per non avere problemi. Fortunatamente è andato tutto bene, così come al pit-stop: il team è stato perfetto al cambio gomme e all’uscita ho cercato di non ostacolare Valtteri che era in piena rimonta. Bravissimo anche lui, che grazie al suo secondo posto abbiamo fatto doppietta!”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

1 Commento

  1. Fischi e insulti dei tifosi e dei fan tutti ferraristi a Lewis Hamilton e Valterri Bottas con le Mercedes sfavoritissime che vanno giù dal podio a causa di una penalizzazione di 10 secondi ed una squalifica immediata in regime di bandiera nera che lo portano alla retrocessione in ultima fila sulla griglia di partenza oppure sulla corsia dei box nel Gran Premio d’Ungheria sul circuito dell’Hungaroring di Budapest di Formula 1 2017 in programma tra due fine settimana prima della pausa estiva. Vittoria per Kimi Raikkonen con la Ferrari davanti alle due Red Bull Racing-TAG Heuer di Daniel Ricciardo e Max Verstappen e Sebastian Vettel, dopo un settimo posto beffardo, ottiene un quinto posto, ma in classifica piloti rimane al comando a 177 punti dopo il Gran Premio del Regno Unito sul circuito di Silverstone.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.