Formula 1 | GP Gran Bretagna 2017, Fernando Alonso: “Spero che arrivino weekend migliori!”

La frase “No power” è diventato l’incubo dei tifosi della McLaren e di Fernando Alonso. Lo spagnolo è dispiaciuto per il ritiro, ma spera che si saranno weekend migliori

Fernando Alonso si è dovuto ritirare al 34esimo giro del Gran Premio di Gran Bretagna, a causa della solita mancanza di potenza. Quel suo “No power” detto tramite team radio è ormai un incubo per i suoi tifosi. Il pilota spagnolo era abbastanza lento prima del suo ritiro, e già questo non faceva presagire nulla di buono. Dopo aver raggiunto il box, il team di Woking ha rilevato una perdita di pressione nel combustibile, che ha poi determinato la perdita di potenza nella power unit. La squadra britannica però ancora indaga, per capire ciò che è realmente accaduto. Intanto per Fernando Alonso questo è il settimo ritiro stagionale e la luce alla fine del tunnel sembra assai lontana, specialmente se si pensa che in questo 2017, un campione del suo calibro ha ottenuto soltanto due punti, nel Gran Premio di Baku, in Azerbaijan.

A riguardo, il pilota spagnolo ha affermato: “Per ora sembra che il guasto sia dovuto ad una perdita di pressione del carburante, che ha poi determinato una perdita di potenza nella power unit. Perciò non abbiamo potuto evitare il ritiro, anche se stavolta fa un po’ meno male, perché non eravamo in zona punti. Questo è stato un weekend difficile tra penalità da scontare ed il circuito che non è per niente adatto per la nostra vettura, ma spero che arrivino weekend migliori”. Tra i weekend migliori si pensa al Gran Premio d’Ungheria, che dovrebbe essere più favorevole per la McLaren. Team e piloti non si aspettano certamente una vittoria, ma almeno sperano di entrare nella zona punti senza grossi problemi, infatti Fernando Alonso ha dichiarato: “Al Gran Premio d’Ungheria spero che faremo una buona gara. Certo non rivoluzioneremo il campionato, perché sappiamo che Mercedes, Ferrari e Red Bull sono più forti di noi e sono loro che si giocano le prime posizioni della classifica, ma cercheremo sicuramente di arrivare nella zona punti, questa è la sola cosa che possiamo fare al momento”.

Ciò che manca alla McLaren è affidabilità e potenza, perché se si analizza la stagione in corso, i ritiri sono stati molteplici e le volte che si è arrivati in Q3, non sono poi molte. Infatti il pilota spagnolo ha affermato: “L’affidabilità ci manca e dobbiamo assolutamente averla, perché sono troppe le volte in cui non riusciamo a terminare la gara. Per continuare a svilupparci è necessario finire le gare per ottenere più informazioni possibili. Così com’è importante avere potenza, in ottica qualifica e gara”. A proposito di qualifiche, durante la Q1, Fernando Alonso ha fatto sognare i tifosi ottenendo una prima posizione con gomme da asciutto su pista bagnata. Questo suo grande giro rimane il suo miglior tempo del weekend. A riguardo il due volte Campione del Mondo ha affermato: “Si, sicuramente il tempo più divertente, non solo per la prima posizione ottenuta, ma anche per l’emozione che ho suscitato nei miei fan”.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l’aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

1 Commento

  1. Dopo questi fine settimana migliori, per Fernando Alonso temo che sarebbe arrivato il momento di sciogliersi dalla Honda e lasciare la McLaren per tornare alla Ferrari come collaudatore nei test invernali sul circuito di Fiorano con tre vetture della coppia Vettel-Raikkonen come la SF15T, la SF16H e la SF70H e nel 2018 potrebbe passare all’Alfa Romeo come titolare di una vettura della Scuderia di Arese al fianco del pilota pugliese Antonio Giovinazzi che è rimasto sotto il contratto della Scuderia di Maranello: la AW30.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.