formula1-2017-gp-gran-bretagna-daniel-ricciardo-qualifiche

Formula 1 | GP Gran Bretagna 2017, Daniel Ricciardo: “L’affidabilità è una lotteria”

Giornata difficile per Daniel Ricciardo in Inghilterra: alla penalità per la sostituzione del cambio si è infatti aggiunto un guasto nelle prime fasi della Q1. L’australiano di casa Red Bull sarà dunque costretto a partire dall’ultima fila dello schieramento di partenza.

Sarà molto difficile per Daniel Ricciardo prolungare ulteriormente la migliore serie positiva di podi della sua carriera, attualmente a quota cinque. Il portacolori della Red Bull partirà diciannovesimo, dopo essersi classificato ultimo al termine della sessione di Q1. Un problema accusato dalla sua monoposto, probabilmente causato da un guaio al turbo, lo ha appiedato quando si trovava in prima posizione nelle fasi iniziali del primo segmento di qualifica, contraddistinto da una leggera pioggia.Il miglioramento della pista e degli altri piloti l’ha poi confinato sul fondo della graduatoria, e alle sue spalle troverà solamente Fernando Alonso, gravato di 30 posizioni di penalità. Da segnalare inoltre come Daniel Ricciardo avrebbe comunque dovuto scontare un penalty di 5 posti per la sostituzione del cambio sulla sua RB13. Daniel interrompe così la striscia di 38 gare consecutive in Q3.

Questo il commento di Daniel Ricciardo sulle sfortunate qualifiche inglesi: “Ogni tanto capita, non è bello. A Max è capitato questo nelle ultime gare, oggi a me, ma spero domani vada tutto bene. L’obiettivo è quello di prendere un po’ di punti, penso sia un problema al turbo. L’ho sentito male e poi si è spento. Peccato, con le intermedie la macchina andava bene, veloce”. Daniel infine ammette che le difficoltà Red Bull sull’affidabilità stanno sempre più aumentando: I problemi sono troppi, questo è sicuro. Nelle ultime gare la macchina è cresciuta e questo è buono, è stato fatto un grande lavoro. L’affidabilità non è perfetta, molto lontana dalla perfezione, quindi dobbiamo capire un po’ di più. Adesso è come una lotteria, abbiamo tanti problemi diversi”.

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano.
Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.