Formula 1 | GP Austria 2017: Valtteri Bottas vince al Red Bull Ring, Ferrari sul podio con Vettel

Valtteri Bottas si aggiudica il Gran Premio d’Austria, nona prova del Mondiale di Formula 1. Sul podio anche Vettel e Ricciardo. Hamilton è solo 4°

È la Mercedes a trionfare al Red Bull Ring. Valtteri Bottas si aggiudica il Gran Premio d’Austria, nona prova del Mondiale di Formula 1. Per il pilota finlandese quella in terra austriaca è la seconda vittoria in carriera, dopo il successo di Sochi. Il 27enne ha portato a termine una gara perfetta, senza commettere alcuna sbavatura, tagliando il traguardo davanti alla Ferrari di Vettel dopo aver guidato la corsa fin dallo start.

E proprio al via Bottas, autore di un ottimo spunto alla partenza, è stato oggetto di alcune critiche e lamentele anche da parte del tedesco del Cavallino Rampante che via radio aveva suggerito alla scuderia italiana come il finlandese della Mercedes potesse essere stato protagonista di uno start anticipato.
Se in seconda posizione si è fermato Sebastian Vettel, che soprattutto nei giri finali ha dato vita a una bella sfida con Bottas, sul gradino più basso del podio troviamo la Red Bull di Daniel Ricciardo, riuscendo a cogliere il quinto podio consecutivo.

Quarto posto per Lewis Hamilton, scattato dall’ottava posizione, che invano negli ultimi due giri ha provato a mettere alle strette l’australiano della Red Bull. Nonostante l’inglese abbia montato le gomme ultrasoft dopo la sua prima sosta, la gomma più prestazione a causa del forte blistering al posteriore sinistro non gli ha permesso di trovare un ritmo adeguato per sopravanzare Ricciardo.
Quinto e deludente posizione per Kimi Raikkonen, che esattamente come Hamilton a causa di problemi di blistering all’anteriore sinistro non è riuscito a brillare al Red Bull Ring, seguito dalla Haas di Romain Grosjean, sesto, che ha preceduto i piloti della Force India, Sergio Perez ed Esteban Ocon, rispettivamente in settima e ottava posizione. Chiudono la top ten le Williams con Felipe Massa, nono, e Lance Stroll, decimo.

Ennesima gara da dimenticare per Fernando Alonso, ritirato al primo giro ma questa volta non per un problema di affidabilità. Il posteriore della MCL32 del pilota spagnolo proprio pochi metri dopo il via è stato toccato dalla Toro Rosso di Kvyat che si è visto infliggere per questo motivo un drive-through di penalità.

 

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.