Formula 1 | GP Austria 2017, Max Verstappen: “Con questi cordoli… che difficoltà!”

Dopo aver terminato le libere del venerdì austriaco al quarto posto, Max Verstappen ha sottolineato quanto sia difficile per le monoposto di F1 gestire i cordoli in pista

La Red Bull, sulla pista di casa, oggi ha ottenuto il suo miglior risultato grazie al quarto posto di Max Verstappen, il quale però ha affermato che sulla sua RB13 ci sono stati alcuni problemi di bilanciamento generale che non lo hanno fatto sentire a suo agio.
Inoltre, il diciannovenne olandese ha espresso il proprio parere contrario nei confronti dei nuovi cordoli, giudicandoli non adeguati per le attuali monoposto di Formula 1.

Nonostante tutto, oggi è stata una giornata positiva – ha dichiarato Verstappen al termine delle libere – Inizialmente abbiamo avuto un problema con un connettore dei freni che ci ha costretto a togliere il fondo della macchina: così abbiamo perso un po’ di tempo, ma alla fine siamo riusciti a completare quasi tutto il programma che era previsto”.

Un’altra cosa che non mi è piaciuta sono quei cordoli gialli che già l’anno scorso mi hanno costretto al ritiro per la rottura di una sospensione – ha continuato l’olandese della Red Bull – Non sono adeguati per le nostre macchine di F1: con le velocità che raggiungiamo è molto difficile correggere la traiettoria senza colpirli, così si finisce inesorabilmente nella ghiaia come hanno fatto in tanti nella giornata odierna”.

Che dire del mio quarto posto a 343 millesimi da Hamilton? Non sono del tutto soddisfatto del bilanciamento che abbiamo trovato, ma non siamo troppo distanti dal set-up ottimale. In qualifica le Mercedes saranno sicuramente più veloci di noi, ma se il meteo cambierà sarà tutto messo in discussione”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.