Formula 1 | GP Austria 2017, Fernando Alonso: “Avevo fatto una buona partenza, che peccato!”

Fernando Alonso è deluso per il ritiro, avvenuto per il contatto con Daniil Kvyat, ma al tempo stesso è consapevole che sono cose che succedono. Ora però l’attendono due gare complicate

Sesto ritiro stagionale per Fernando Alonso. Il pilota spagnolo è stato costretto al ritiro già nel primo giro del Gran Premio d’Austria, a causa di un contatto con Daniil Kvyat, che ha provocato anche il ritiro di Max Verstappen. Una carambola disgraziata che è costata la gara sia al pilota spagnolo che al giovane olandese, mentre il pilota russo ha scontato una penalità di dieci secondi, tramite un drive through. Appena avvenuto il contatto, Fernando Alonso via team radio si è lamentato dicendo che più che una gara di Formula 1, sembrava una partita di bowling, infatti ha affermato: “Non possono giocare a bowling! Ci sono molteplici danni alla vettura”.

Alla partenza Fernando Alonso aveva superato Carlos Sainz e Max Verstappen, quest’ultimo aveva problemi con la frizione, perciò il pilota spagnolo era già in zona punti, ma dopo la curva 1, ogni possibilità di continuare a combattere è svanita. Nonostante la frustrazione per quello che è successo, il due volte Campione del Mondo ha ammesso che queste cose molte volte succedono, specialmente se si parte da metà griglia. Infatti a riguardo, l’asturiano ha dichiarato: “Avevo recuperato due posizioni, perciò avevo fatto una buona partenza, non sono stato fortunato ed è un gran peccato. Alla partenza tutti combattono per recuperare più posizioni possibili, perciò può capitare che ci siano piccoli errori di frenata e di calcolo, sono cose che purtroppo succedono specialmente quando si parte da metà griglia. Stavolta è andata male a noi, ma spero che la prossima, vada diversamente alla prima curva”.

In vista delle prossime gare, in Gran Bretagna ed in Ungheria, Fernando Alonso è consapevole che saranno gare difficili ed ha anche confermato che verrà penalizzato perché dovrà montare un nuovo Spec 3, infatti ha concluso affermando: “Si, mi aspettano gare complicate, specialmente per la penalizzazione che dovrò scontare per il montaggio del nuovo Spec 3”.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l’aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.