Formula 1 | Sebastian Vettel: “Preferisco una stretta di mano ai selfie!”

Sebastian Vettel spiega non solo il perché non è social, ma anche perché è infastidito da questa nuova tendenza dei selfie, affermando di preferire una stretta di mano

Il quattro volte Campione del Mondo, Sebastian Vettel difende e spiega la sua decisione di rimanere fuori dai social network. Anche i media tedeschi sono sempre stati molto riservati sulla sua vita privata, infatti non c’è quasi nessuna fotografia di lui con la moglie ed i figli. Insomma, il ferrarista non solo si tiene lontano dal gossip, ma è anche infastidito da quest’ultima tendenza dei selfie.

Sebastian Vettel alla rete tedesca RTL, ha spiegato il motivo per cui non è iscritto su Facebook, Instagram, Twitter o qualsiasi altro social, affermando: “Non sento l’esigenza di essere social, anzi proprio non mi spiego il motivo per cui si deve sempre dire alle persone quello che si fa o quello si è. Semplicemente non ne ho mai sentito il bisogno, ma al tempo stesso non biasimo le persone iscritte sui social che parlano costantemente di loro stessi e di ciò che fanno. Non mi piace stare al centro dell’attenzione, nonostante il lavoro che faccio mi porta ad essere conosciuto in tutto il mondo. Sarà dovuto al mio carattere riservato, oppure al fatto che sono cresciuto in una generazione piuttosto timida”.

Sebastian Vettel ha affermato di essere infastidito da questa nuova moda dei selfie, perché crede che con tale moda si stia perdendo l’interazione umana, infatti ha dichiarato: “Le persone vengono e mi chiedono se possiamo fare un selfie e improvvisamente se ne vanno. A volte mi chiedo cosa faranno con questo selfie e la risposta è sempre la medesima, cioè che non ne ho idea. Ultimamente qualcuno mi ha detto che aveva bisogno di una foto con me, per mostrare ai suoi amici che mi aveva visto. Io ho detto che non può essere un vero amico, se non crede a quello che gli si dice. Devo ammettere che preferisco di gran lunga una stretta di mano con qualcuno, piuttosto a questi selfie”.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto
Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.