Formula 1 | Sebastian Vettel: “Il Mondiale? Tabù fino a termine della pausa estiva”

Sebastian Vettel preferisce mantenere un profilo basso ma anche Toto Wolff indica il pilota tedesco come il favorito per la vittoria del titolo Mondiale a fine 2017

Dall’inizio del Mondiale 2017 di Formula 1 sono già stati sei Gran Premi. La Ferrari con Sebastian Vettel è riuscita ad aggiudicarsene ben tre, su piste dal layout differente, a dimostrazione di come la monoposto italiana si trovi a suo agio su tracciati di natura diversa. Eppure la possibilità di vincere il titolo piloti a fine anno non vuole essere qualcosa alla quale il pilota tedesco vorrà pensare a breve termine.

Al termine del Campionato 2017 di Formula 1 sono alte le probabilità di vedere Sebastian Vettel iridato con la Ferrari. Per il pilota 30enne sarebbe il primo titolo a bordo della Rossa dopo tre stagioni difficili; per il Cavallino Rampante rappresenterebbe quell’aria fresca che si sperava di tornare ad assaporare in quel di Maranello a distanza di oltre 10 anni dall’ultimo Mondiale conquistato da Kimi Raikkonen, nel 2007.
Ma per Sebastian Vettel l’importante è vivere la stagione passo dopo passo evitando inutili distrazioni visto che, nonostante i 25 punti che dividono il tedesco da Hamilton nel Mondiale, il pilota inglese ci ha già abituato a clamorose rimonte: “Non penserò al titolo almeno fino al termine della sosta estiva. A cominciare dal GP del Canada continuerò a fare del mio meglio gara dopo gara. Anche se fino ad ora abbiamo già vinto tre gare non sarà così facile e scontato alzare la coppa dei Campioni del Mondo a fine stagione. Non possiamo farci distrarre dai numeri – ha raccontato il pilota della Ferrari ai colleghi di Crash.net – Bisogna fare un passo alla volta: se avremmo l’occasione di salire sul o lottare per la vittoria faremo del nostro meglio per riuscirci. Questa è la filosofia che tutto il team ha deciso di adottare e sarebbe un vero peccato precluderci i nostri obiettivi facendoci distogliere dalla matematica“.

Anche se Sebastian Vettel preferisce mantenere un profilo basso, proprio a seguito dell’appuntamento di Monaco era stato il boss della Mercedes in persona, Toto Wolff, a indicare la Ferrari e il tedesco come i favoriti per la vittoria del titolo Mondiale a fine stagione. Il pilota del Cavallino Rampante dopo sei GP può contare su un totale di 129 punti ottenuti, cifra superata solo in un’occasione, nel 2011, quando dopo sei appuntamenti del Mondiale leadereggiava la classifica con la bellezza di 143 punti: “L’anno scorso abbiamo vissuto una stagione davvero molto dura e sembrava impossibile risvegliarsi da quell’incubo – ha proseguito – La Ferrari è composta da un gruppo di persone speciali ed è molto bello vivere con loro ogni piccolo momento felice. Le cose stanno andando per il verso giusto e proseguiremo a lavorare in questa direzione. Con questi propositi credo che nelle prossime due gare non dovremmo incontrare grandi problemi”, ha concluso.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.