Formula 1 | Mercato Piloti 2018: Ferrari verso riconferma Seb-Kimi; Alonso è il pezzo pregiato

Con le situazioni di Ferrari, Mercedes e Red Bull apparentemente solide, l’attenzione si sposta al centro della griglia di partenza di Formula 1

Esattamente come ormai ci ha abituato ogni benedetta estate, tra giugno e agosto gli argomenti d’attualità più caldi sono rappresentati dal Mercato Piloti che, complice i parecchi contratti in scadenza a fine anno, potrebbe regalare non pochi colpi di scena. Anche se la stagione 2017 di Formula 1 è appena entrata nel vivo, con Mercedes e Ferrari a giocarsi il titolo di regina del Circus iridato, tra indiscrezioni e conferme l’attenzione è puntata ai movimenti che potranno animare la griglia di partenza del 2018.

La Ferrari attualmente non ha nemmeno un pilota titolare sotto contratto per il prossimo Campionato. Gli accordi con Vettel e Raikkonen sono entrambi in scadenza e, soprattutto dopo questa convincente annata, non c’è motivo per il Cavallino Rampante di andare a modificare la line up dei propri piloti per il 2018.
Ad oggi non c’è alcuna ufficialità ma sembra scontato che il tedesco non voglia lasciare il team di Maranello dopo che la squadra è stata capace di imbroccare la strada giusta, il rinnovo è più vicino anche per Kimi Raikkonen grazie ai suoi miglioramenti tanto in qualifica quanto in gara.

Situazione simile in Mercedes e Red Bull, dove entrambe le line up attuali dovrebbero essere confermate. Se la scuderia tedesca ha bloccato Hamilton fino al 2018 mentre Bottas, con un contratto valido per il solo 2017, dovrebbe essere confermato soprattutto tenendo conto dell’ottimo lavoro svolto fino ad ora sulla W08 Hybrid; a Milton Keynes Helmut Marko ha più volte assicurato di avere tutte le intenzioni di confermare Ricciardo e Verstappen, chiudendo di fatto ogni porta in faccia a Carlos Sainz JR. Lo spagnolo, alla sua terza stagione in Toro Rosso, non ha nessuna intenzione di correre ancora per il team di sede a Faenza.
È estremamente probabile che a fine anno Sainz JR possa lasciare libero il sedile della Toro Rosso per accasarsi alla McLaren, nel caso Alonso dovesse lasciare il team di Woking, oppure in Renault, ad oggi la strada più percorribile soprattutto dopo il lungo corteggiamento avviato dal team di Enstone nel corso dell’ultimo inverno.

E uno dei pezzi più pregiati del Mercato Piloti continua a essere Fernando Alonso. Dopo tre stagioni da dimenticare, il pilota di Oviedo non ha nessuna intenzione di continuare con la McLaren. Secondo alcune indiscrezioni, prima di fare piani a riguardo del suo futuro, lo spagnolo starebbe cercando di capire cosa ha intenzione di fare la scuderia inglese che a fine stagione dovrebbe passare dai motori Honda ritornando ai Mercedes. Se invece il binomio dovesse proseguire la partnership tecnica come da contratto, sembra scontata la partenza del due volte Campione del Mondo che, dopo la bella esperienza vissuta alla 500 Miglia di Indianapolis, potrebbe decidere di tentare l’avventura in IndyCar.

Con appena una ventina di monoposto sulla griglia di partenza e buona parte dei rompicapi contrattuali che sembrano già sciolti, non sarà facile restare in Formula 1 per due talenti come Pascal Werlhein e Antonio Giovinazzi.


Se il tedesco, che ricordiamo essere un pilota della Mercedes, è dato in uscita sicura dalla Sauber, dove la nuova fornitura dei motori Honda porterà in dote il giovane Matsushita al fianco del confermato Ericsson, l’unica speranza dell’italiano è la Haas, motorizzata Ferrari. Proprio il Cavallino Rampante starebbe spingendo e non poco per vedere la propria stellina schierata tra i titolari della scuderia americana che però per il 2018 ha già in mano un contratto firmato valido con entrambi i piloti. E all’orizzonte potrebbe avvalersi un cambio di favori tra la Haas e la Rossa. Nel caso Kimi Raikkonen decidesse di appendere il casco al chiodo a fine anno, Grosjean è il più accreditato per prendere il posto del finlandese in quel di Maranello, lasciando così un sedile libero per Giovinazzi.

Ancora qualche settimana di attesa e, con alcune situazioni che inizieranno a delinearsi, il futuro potrà essere più chiaro.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

1 Commento

  1. Io ho un idea eccezionale: nel mercato piloti mi dicono che a fine 2017 Fernando Alonso si scioglierà dall’irrispettoso accordo con la Honda e lascerà la McLaren e, dopo un buon accordo con la Porsche nell’Endurance, tornerà alla Ferrari come collaudatore nei test invernali sul circuito di Fiorano con tre monoposto della Scuderia di Maranello: la SF15T, la SF16H e la SF70H della riconfermatissima coppia Vettel-Raikkonen e passerà alla Scuderia di Arese l’Alfa Romeo al fianco di Antonio Giovinazzi con la AW30 sebbene il bicampione spagnolo sarebbe rimasto sotto contratto con la Renault nel 2018, anno in cui la McLaren tornerà ai suoi tradizionali motori Mercedes dal periodo 1995/2014 con la speranza di trovare un buon pilota al fianco di Stoffel Vandoorne e Nobuharu Matsushita come Carlos Sainz Jr. oppure Bruno Senna, nipote dello zio Ayrton faranno ritorno i due Gran Premi di Formula 1 come la Francia sullo storico circuito di Paul Ricard vicino Le Castellet e la Germania su quello di Hockenheim che, dal 2002, presentava il suo nuovissimo tracciato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.