Formula 1 | Liberty Media verso una riorganizzazione del calendario

Tra strategie di marketing ed esigenze dei team: il futuro della Formula 1 con Liberty Media verso un calendario extra-large

Le intenzioni dei nuovi capi della Formula 1 sono state chiare sin dall’inizio: Liberty Media intende estendere il calendario delle gare ad un numero superiore alle ventuno già previste per la prossima stagione. L’idea sarebbe quella di “spalmare” gli oltre venti appuntamenti su un calendario più agevole, andando a ridurre o la pausa invernale o quella estiva.

Intervistato da Motorsport.com Sean Bratches, nuovo responsabile marketing nominato da Liberty Media, ha espresso quali siano i piani dei nuovi proprietari del circus della Formula 1: “Vogliamo lavorare in collaborazione con i team e definire insieme le strategie del futuro. Vorremmo superare le 21 gare per essere più attivi sui mercati dove andremo”.

“Abbiamo effettuato uno studio sull’impatto economico della Formula 1 in modo da comprendere i vantaggi di portare un GP in una città, in un paese o in un Principato. In questo modo avremo l’opportunità di studiare il calendario migliore nelle località più favorevoli”. Una strategia di marketing, quella di Liberty Media, che dovrà collidere con le esigenze dei team che nel caso vedrebbero aumentare i costi.

A tal proposito Bratches è intervenuto dicendo: “Dobbiamo lavorare a stretto contatto con i team per capire quali siano le mosse giuste da fare. Vorremmo ridurre le gare “back-to-back”, una scelta che potrebbe portare ad un inverno più breve o ad una riduzione della pausa estiva. Inoltre potremmo raccogliere i GP per territorio: le gare europee, quelle americane e quelle asiatiche, ma diventa difficile in funzione del meteo e delle esigenze spesso contrapposte”.

Pausa estiva che, seppur ridotta, non sembra essere in pericolo: “Cerchiamo di essere rispettosi per tutti i ruoli operanti in Formula 1, giornalisti compresi, in modo da assicurare un periodo di stacco da dedicare alle loro famiglie”.

L’ultima parola tocca ad un aspetto che sembra esser stato preso molto a cuore dai nuovi proprietari: i fans: Siamo molto interessati a fare ciò che i fans vogliono per questo si cercheranno si evitare le concomitanze; per esempio l’anno prossimo ci sarebbe un weekend dove si disputeranno la finale di Wimbledon e quella della Coppa del Mondo nello stesso giorno del GP di Gran Bretagna, sarebbe meglio evitarlo”.

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino
Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

1 Commento

  1. Imola..sarebbe bellissimo un suo rientro in calendario

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.