Formula 1 | GP Canada 2017, Valtteri Bottas: “La mia Mercedes? Imprevedibile e instabile”

Dopo aver conquistato la terza posizione in griglia, Valtteri Bottas ha affermato che la sua Mercedes, una volta al limite, si è mostrata decisamente instabile

Formula 1 | GP Canada 2017, Valtteri Bottas: “La mia Mercedes? Imprevedibile e instabile”

Per il team Mercedes, ma anche per lo stesso Valtteri Bottas, chiudere le qualifiche in seconda fila dietro alla W08 gemella di Lewis Hamilton e alla Ferrari di Sebastian Vettel non è esattamente il modo migliore per approcciarsi alla gara della domenica.

Con un tempo di 1’12”177 e sette decimi di distacco dal miglior crono del compagno di squadra, il finlandese è stato il primo dei piloti a non riuscire ad infrangere il muro dell’1’12”.
Il motivo? Una W08 EQ Power+ che si è mostrata troppo imprevedibile e instabile una volta vicino al limite.

Oggi mi sono giocato il tutto per tutto, ma è stata una giornata difficile – ha esordito Bottas in conferenza stampa – Nelle FP3 ho sofferto molto un bilanciamento non del tutto ottimale, mentre in qualifica non sono riuscito ad andare oltre il mio limite per limare quei decimi che mi hanno separato da Hamilton”.

Ho tentato di spingere al massimo, ma una volta che mi avvicinavo al limite la mia Mercedes ha iniziato ad essere fin troppo imprevedibile e instabile – ha continuato Valtteri – Ho faticato tanto e non sono riuscito a realizzare un giro come veramente volevo. La mia prestazione, comunque, è molto buona: sono vicino al mio team-mate e alle Ferrari, inoltre mi sento a mio agio sul passo gara. E poi… complimenti a Lewis per la sua 65esima pole in carriera: eguagliare Senna è un risultato davvero eccezionale!”.

Autore

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *