formula1-2017-gp-azerbaijan-valtteri-bottas

Formula 1 | GP Azerbaijan 2017, Valtteri Bottas: “I problemi con le gomme sono conseguenza del bilanciamento”

Valtteri Bottas ha chiuso al secondo posto la seconda sessione di Libere, pagando un gap di 1 decimo dal crono di Verstappen, ma ha patito nel portare in temperatura le Pirelli.

Le difficoltà incontrate dalla Mercedes nel venerdì di Baku hanno sorpreso non solo il team, ma anche i suoi piloti. Lewis Hamilton, infatti, ha faticato più del previsto nelle due sessioni, chiudendo con il decimo crono il turno pomeridiano, mentre Valtteri Bottas è sembrato più a suo agio con la W08 rispetto al tre volte campione del mondo, ottenendo il secondo riferimento ad un decimo netto di distanza da Verstappen dopo aver sofferto non poco nel mandare in temperatura gli pneumatici Pirelli. Proprio il riscaldamento delle coperture è stato il tallone d’Achille delle frecce d’argento e Bottas ha affermato senza mezzi termini di essere stato costretto a dover percorrere più giri per consentire alle gomme di raggiungere la temperatura di utilizzo ottimale.

“Sicuramente oggi abbiamo faticato nel fare un buon giro, abbiamo dovuto percorrere alcune tornate per consentire alle gomme di lavorare nel modo corretto, mentre è sembrato che Red Bull e Ferrari abbiano sofferto meno da questo punto di vista. Sicuramente dovremo lavorare per risolvere questo problema che potrebbe danneggiarci domani”.

Il finlandese si è detto soddisfatto del tempo ottenuto al pomeriggio, ma ha indicato nell’errato bilanciamento della propria monoposto la causa dei problemi sfociati poi nella impossibilità di avere subito gomme in temperatura: “è stata una buona giornata per me dato che non ero contento della vettura. La seconda sessione di libere è andata leggermente meglio, ma è stato difficile riuscire a mettere insieme un giro pulito. Di sicuro dovremo lavorare sul bilanciamento”.

La Red Bull ha sorpreso tutti in questo venerdì grazie ad un Max Verstappen capace di imporsi in cima alla lista dei tempi sia nella prima che nella seconda sessione, ed anche Daniel Ricciardo ha mostrato una RB13 in grande forma ottenendo il secondo ed il terzo riferimento cronometrico nelle due Libere.Bottas ha confermato il senso di stupore percepito nel paddock per le performance delle monoposto di Milton Keynes e si attende una lotta con Ferrari e Red Bull in gara: “le Red Bull sono sembrate molto forti e ci hanno sorpreso. Vedremo cosa accadrà, magari ci sarà una lotta tra tre team”.

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti
Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.