Formula 1 | GP Azerbaijan 2017, prove libere 3: Bottas e Hamilton stringono nella morsa la Ferrari di Raikkonen

Nell’ultima sessione di prove libere sul circuito di Baku, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton hanno chiuso con il primo e terzo tempo. Secondo crono per la Ferrari di Raikkonen

Se nella giornata di ieri erano state le due Red Bull di Milton Keynes a dettare legge sul circuito cittadino di Baku, in Azerbaijan, oggi a fare la voce grossa sono state le Mercedes provenienti dal reparto corse di Brackley.
A svettare nell’ultimo turno di libere, infatti, è stato Valtteri Bottas, capace di limare di appena 16 millesimi la pole position dell’anno scorso firmata da Nico Rosberg, abbassandola su un ottimo 1’42”742 con gomme Supersoft.

A seguire la Freccia d’Argento finnica troviamo il suo connazionale con la Rossa di Maranello, un Kimi Raikkonen staccato di appena 95 millesimi che però è stato stretto nella morsa dalla seconda W08 EQ Power+ di Lewis Hamilton, autore del terzo tempo di mattinata e che sembra aver risolto le gravi difficoltà che hanno limitato ieri le sue prove.

Chi è mancato, invece, è stato Sebastian Vettel: il tedesco della Ferrari è sceso inesorabilmente in 12esima posizione per via del cedimento del circuito di raffreddamento della power unit della sua SF70H, la quale ha cominciato a perdere acqua. Per questo motivo i tecnici in Rosso dovranno sbrigrarsi a montare il terzo propulsore della stagione, al fine di farlo partecipare alle qualifiche del pomeriggio.

Quarto posto per la prima Red Bull di Daniel Ricciardo, capace di avere la meglio sul compagno di squadra Max Verstappen, sesto e costretto negli ultimi minuti di sessione a parcheggiare la sua RB13 a bordo pista per noie al piantone dello sterzo. Tra le due monoposto con le ali si è piazzata la Force India di Esteban Ocon, mentre subito dietro in settima posizione troviamo la prima Williams di Felipe Massa.

Lance Stroll lo ha seguito in nona piazza, preceduto solamente dalla consistente Toro Rosso di Daniil Kvyat ma in grado di mettersi dietro la seconda VJM10 di Sergio Perez.
Fuori dalla top ten entrambe le Renault: quella di Nico Hulkenberg non ha fatto meglio dell’11esima posizione, mentre la RS17 di Jolyon Palmer è andata a fuoco dopo pochi giri. Un fattaccio che, probabilmente, gli costerà la partecipazione alle qualifiche pomeridiane.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.