Formula 1 | Force India, Perez critica il compagno di box Ocon per la collisione

Al Gp Azerbaijan le due Force India, con Perez e Ocon si sono scontrate, mandando all’aria l’occasione di finire a podio

Appena due settimane fa, ci fu uno scontro in pista tra i due piloti della Force India, con Perez che aveva deciso di non seguire la richiesta del team di permettere Ocon di superarlo a Montreal, nel tentativo di rincorrere ed acchiappare Daniel Ricciardo e la Red Bull.

Domenica in occasione del Gp Azerbaijan, abbiamo nuovamente assistito ad una collisione tra i due, in seguito ad una ripartenza dopo la Safety Car, al termine del secondo giro, le due Force India si scontrarono mentre erano in quarta e quinta posizione.

La maggior parte delle vetture di fronte a loro accusavano un ritardo nei loro confronti, crescendo la possibilità che questo incidente avesse rovinato un doppio podio, o eventualmente una vittoria, dato che entrambe erano davanti a Ricciardo, ovvero colui che poi vincerà la gara.

“Abbiamo rovinato una grande opportunità per la squadra,” ha dichiarato Perez, che è stato costretto al ritiro in seguito ai danni subiti dalla collisione. “Attualmente sento che non avrei potuto far nulla per evitare l’incidente. Ero vicino al muro, e non c’era spazio per me. È un vero peccato, il modo in cui tutto è accaduto, è stato solo troppo aggressivo. In tutta la mia carriera ho avuto compagni di squadra difficili ma che hanno dato sufficiente spazio. Ciò che è successo oggi è totalmente inaccettabile per la squadra. Penso che il modo di correre oggi non era corretto e senza nessuna logica.”

Nonostante la collisione, che lo ha poi costretto ad un pit stop per sostituire una gomma danneggiata, Esteban Ocon è riuscito a concludere la gara in sesta posizione.

Il pilota ha così dichiarato: “Sono felice della performance e stupito del potenziale che abbiamo avuto. Ovviamente non è per niente bello avere un incidente simile in gara tra me e Checo. Ho perso posizioni, ma sono riuscito a gestire in modo tale da ottenere punti per la squadra.”

In conclusione: “Mi ha toccato al termine del giro 1, e poi ero all’interno per il 2° giro, e ci siamo di nuovo toccati. Sfortunatamente, queste sono le corse e possono capitare qualche volta. Sicuramente ne discuteremo e penso che non dovrebbe ricapitare in futuro”.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un'altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.