Formula 1 | GP Spagna 2017, Lewis Hamilton: “Amo questo sport, bellissimo il duello con Vettel”

Sul circuito di Barcellona Lewis Hamilton ha firmato la sua 55esima vittoria in carriera dopo un entusiasmante duello con Sebastian Vettel

Formula 1 | GP Spagna 2017, Lewis Hamilton: “Amo questo sport, bellissimo il duello con Vettel”

Era un po’ di tempo che non si vedevano gare di questo genere: tante strategie, ai box e in pista, rimonte disperate e duelli ruota a ruota all’ultima staccata.
Una Formula 1 d’altri tempi, questo è andato in scena oggi sul Montmelò spagnolo, dove Lewis Hamilton è riuscito a centrare la sua 55esima vittoria in carriera dopo un appassionante duello con Sebastian Vettel.

Il momento più caldo è stato il sorpasso alla prima curva nel corso del 45esimo giro, durante il quale il ferrarista ha tentato di difendersi tenendo una traiettoria interna e lasciando che il britannico ne seguisse una più esterna che, alla fine, si è rivelata vincente.
Un duello che, in ultimo, ha tenuto con il fiato sospeso non solo tutti gli appassionati, ma anche gli stessi protagonisti in pista, in particolar modo il tre volte Campione del Mondo della Mercedes.

È stata una delle battaglie più dure che io posso ricordare – ha esordito Hamilton in conferenza stampa – L’ho adorata, il nostro sport dovrebbe essere sempre così. Lo amo e non lo cambierei per nulla al mondo. Inoltre, avere un duello con Seb, quattro volte Campione del Mondo, è stato impressionante. È un privilegio correre contro di lui”.

Era molto veloce, ho spinto molto per non lasciarlo scappare – ha continuato Lewis – Alla prima curva siamo arrivati molto vicini, e ovviamente gli ho lasciato spazio per non finire entrambi nella sabbia. Poi, una volta che l’ho sorpassato, ho dovuto gestire al meglio le mie gomme Soft: ci abbiamo fatto 25 giri, non credevo che avrebbero resistito. La mia squadra ha fatto veramente un ottimo lavoro, bravi!”.

Autore

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *