Formula 1 | GP Monaco 2017, Sebastian Vettel: “La pole a Montecarlo? Sì, è possibile”

Nella conferenza stampa pre-weekend, Sebastian Vettel si è mostrato fiducioso del pacchetto messo a disposizione della Ferrari, affermando che la pole è alla sua portata

Finora l’unica pole position conquistata quest’anno da Sebastian Vettel è stata sull’Autodromo di Sochi, in Russia, tra l’altro affiancato dal compagno di squadra Raikkonen.
Con il nuovo regolamento dalle vetture più larghe, ora Montecarlo sarà probabilmente più difficile da affrontare, ma nonostante tutto Seb sembra avere completa fiducia nei propri mezzi e in quelli della squadra. Soprattutto per firmare una seconda partenza dalla prima casella.

La pole position a Montecarlo? Sì, è alla mia portata – ha affermato il tedesco della Ferrari – Dovremo trovare il nostro ritmo ma soprattutto aver fiducia nella nostra monoposto. Fondamentale sarà il corretto set-up, perchè quest’anno le vetture sono più larghe e la pista ci sembrerà più stretta. Chissà come sarà transitare alla Rascasse e al tornantino Fairmont!”.

Per quanto riguarda l’inizio di stagione, qual è la situazione attuale? “Finora siamo sempre stati in lotta per la vittoria – ha risposto Vettel – L’esito di alcune gare avrebbe potuto essere differente, ma bisogna trovare anche le circostanze favorevoli. Ma niente scuse: abbiamo un pacchetto competitivo e stiamo lavorando nel modo giusto”.

La tua SF70-H a Monaco dovrebbe avere il vantaggio del passo corto rispetto alle Mercedes. Che ne pensi? “Non sono sicuro che questa nostra caratteristica ci darà una guidabilità migliore – ha puntualizzato Seb – Nonostante tutto, però, siamo contenti di quello che abbiamo: l’importante è essere veloci, e su questo possiamo ancora migliorare”.

I vostri avversari saranno ancora una volta le Frecce d’Argento, vero? “Certo! Negli ultimi anni le Mercedes sono state molto competitive su questa pista, quindi loro sono gli uomini da battere. Siamo contenti di quanto fatto finora, ma vogliamo continuare a stare davanti per giocarci ogni Gran Premio. Rispetto alle scorse stagioni ora va molto meglio, ma c’è ancora tanta strada davanti a noi!”.

Ultima domanda: in tredici edizioni del GP di Monaco il vincitore è partito dalla pole position ben dieci volte. Se non riuscirai a conquistare la prima casella, dovrai azzeccare una buona partenza e trovare il varco alla staccata della Saint Devote. Fattibile? “Nel corso degli anni abbiamo provato diverse corse, alcune hanno funzionato altre no – ha ammesso il ferrarista – La direzione è sempre stata corretta, e ora le nostre partenze sono molto buone. Ad inizio stagione abbiamo accusato qualche problema di troppo, ma ora siamo pronti”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.