Formula 1 | Fernley: “Speriamo di sfidare le Red Bull da Barcellona”

Il vice team principal della Force India, Bob Fernley, prima lancia la sfida alla Red Bull poi tesse le lodi al rookie Ocon

La stagione della Force India è cominciata con un deficit di performance sin dai test invernali dove entrambi i piloti hanno lamentato uno scarso feeling, specie il retrotreno della vettura. Nonostante queste difficoltà, il team del patron Mallya è comunque riuscito ad ottimizzato il bottino di punti riuscendo ad arrivare al quinto appuntamento stagionale in quarta posizione costruttori con un discreto vantaggio di tredici punti sul primo team inseguitore, la Williams.

Come la maggior parte delle squadre, anche la Force India si presenterà a Barcellona con un importante pacchetto di aggiornamenti che, se dovesse funzionare, garantirà con buon salto di prestazione alla vettura. Intervistato da Motorsport.com si è così espresso Bob Fernley, vice team principal del team: “Se tutto andrà come pianificato la nostra speranza è quella di di sfidare le Red Bull a partire da Barcellona.

“Non dobbiamo dimenticare che anche gli altri team non staranno a guardare quindi dobbiamo essere cauti. Il primo obiettivo è quello di consolidare il quarto posto, poi se potremmo ottenere di più sarebbe l’ideale. Sono state quattro gare molto difficili, speriamo che da Barcellona riusciremo a colmare quel gap prestazionale da poter avere più carte da giocarci contro i nostri avversari. Sin dalla prima gara in Australia eravamo consapevoli di dover sopperire ad un leggero deficit di prestazione e di dover ottimizzare ogni aspetto per colmare ciò e questo è quello che abbiamo fatto.”

Fernley si è anche espresso sul nuovo pilota Force India, nonché rookie della stagione 2017, Esteban Ocon: “Esteban sta facendo un super lavoro. Sta ancora imparando dalla prima parte del weekend alle qualifiche. La cosa super è la maturità che mostra nella prima parte del weekend, è un pilota impeccabile, un vero racer. Secondo il nostro punto di vista qui è dove guadagniamo i punti e noi possiamo aiutarlo un altro po’. Penso che se guardi la progressione fatta da Melbourne in quattro gare, Sochi è stato il primo weekend dove si è qualificato per il Q3 ed è stato nei punti per quattro gare. Non si può ottenere molto di più da questa squadra.”

Fernley si aspetta che Ocon possa aprire una sana competizione interna con “Checo” Perez per far rendere al meglio il pilota messicano: “Penso che quando arriveremo a Silverstone vedremo entrambi i piloti spingersi a vicenda, dalla nostra parte credo che sarà molto emozionante. Se riusciremo a chiudere quel deficit di performance penso che potremo davvero emozionarci nella seconda metà di stagione”.

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.