Formula 1 | Toto Wolff: “Il rinnovo di Bottas? Aspettiamo le prossime gare…”

Il team principal Mercedes non vuole sbilanciarsi sul futuro di Bottas, che finora è stato un degno sostituto di Nico Rosberg

Le ultime due gare hanno alzato le quotazioni di Valtteri Bottas all’interno del team Mercedes. Tanto ligio agli ordini di scuderia in Bahrain, dove ha agevolato la rincorsa del compagno Hamilton, quanto caparbio in Russia nel cogliere l’opportunità di sopravanzare le Ferrari al via e portare a casa la sua prima vittoria, che per la Mercedes vale oro soprattutto nel campionato costruttori.

Bottas ha firmato con la Mercedes alla fine dello scorso anno un contratto valido per il solo 2017, ma se continuasse così… Del resto il finlandese ha finora incarnato il sostituto perfetto di Nico Rosberg: ha portato punti preziosi quasi sempre (l’unica gara incolore è stata la Cina, per il resto è sempre salito sul podio), ma soprattutto ha ristabilito un’armonia interna che alla Mercedes era sconosciuta da almeno tre anni.

Per questo, ai media presenti a Sochi è venuto spontaneo rivolgere a Toto Wolff la fatidica domanda: perché non pensare seriamente, già da adesso, al rinnovo di Bottas? “Calma – ha risposto il team principal Mercedes – non ha senso discutere già ora la posizione di Valtteri nella nostra squadra. Lasciamo passare un po’ di gare e poi valuteremo. Valtteri ha ottenuto risultati eccellenti nelle categorie inferiori e in Williams non c’è stato un solo anno in cui abbia preso paga dal compagno di squadra. Adesso è diventato il compagno di Lewis Hamilton e ha conquistato una pole e una vittoria. Vediamo come andrà nelle prossime gare e poi ci rifletteremo”.

Se le bocche rimangono cucite sull’eventuale rinnovo di Bottas, Wolff si è sbilanciato di più nel commentare il rendimento del finlandese, che ha strappato diversi elogi: “In Russia Bottas ha dimostrato che non ci siamo sbagliati nel puntare su di lui. Sia Valtteri che Nico sono molto analitici, affrontano i problemi con razionalità, ma non dobbiamo dimenticare che tra Lewis e Valtteri c’è un’ottima armonia e questo contribuisce al rendimento in pista”.

 

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi
Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.