Formula 1 | Hamilton in pole in Cina: “Ringrazio il team per mantenermi in lotta con la Ferrari”

Hamilton conquista la pole position del GP Cina per 186 millesimi di vantaggio su Sebastian Vettel. Per il pilota Mercedes è la sessantatreesima pole in carriera

Le qualifiche del GP Cina hanno visto trionfare Lewis Hamilton che, con una zampata finale nel Q3, ha sorpreso il dominatore delle eliminatorie precedenti, Sebastian Vettel. Per il tricampione britannico si è trattato della 63ma pole position in carriera, la sesta consecutiva, senza soluzione di continuità rispetto alla scorsa stagione.

Hamilton con il crono di 1’31”678 scatterà quindi dalla prima casella, affiancato da Vettel a poco meno di due decimi. La partenza sul lato pulito della pista, soprattutto in Cina, è fondamentale e l’inglese possiede un grande vantaggio, ma le condizioni in gara potrebbero essere alterate dalla pioggia, che ravviverebbe ancor di più la lotta serrata tra Ferrari e Mercedes. 

“E’ stato un weekend interessante finora. Non avendo potuto girare il venerdì oggi è stata una bella sfida. Abbiamo dovuto concentrare la parte di test che avremmo dovuto fare ieri in mattinata. Speriamo di aver trovato l’assetto perfetto. Anche le Ferrari sono state velocissime nelle libere 3 e in qualifica, quindi sapevo che saremmo stati molto vicini. Questo significava dare tutto, non lasciare nulla al caso e fare un giro perfetto, molto solido. Sono riuscito a perfezionare il mio tempo di sessione in sessione facendo il giro migliore” ha dichiarato Hamilton in conferenza stampa.

“Non era iniziata bene ma poi grazie alle temperature delle gomme è andata meglio. Mi sono sentito sempre più forte ed entrando nell’ultima curva sapevo di essere in vantaggio di un paio di decimi. Quando arrivi alla curva 13 o 14 sei sempre un po’ nervoso, perché puoi frenare in ritardo per guadagnare ancora qualcosa, e poi ancora l’ultima curva, quando hai tagliato il traguardo e stai lì ad aspettare per capire se sei stato il più veloce”. 

Il gap Ferrari-Mercedes è stato ridotto notevolmente e ora il successo non è solamente nelle mani della vettura, nonostante in Mercedes il duro lavoro sia incessante e produca i suoi frutti. “Sono davvero contento e grato per il lavoro che il team sta svolgendo per mantenerci in lotta con la Ferrari. -ha proseguito Lewis-E’ davvero emozionante, poiché c’è una vera lotta contro di loro, è straordinario, credo che sia la vera essenza delle corse, che ti porta a spingere ancora di più e alzare l’asticella ogni volta ogni volta che esci dal box. Grazie anche ai fan, ho visto tante bandiere inglesi in tribuna”. 

Devoto con anima e cuore alla propria squadra, Hamilton ha così commentato la pole numero 63, ottenuta oggi: “Sono alla Mercedes da molto tempo, e anche prima in McLaren avevo motore Mercedes: tutte le pole che ho conquistato sono loro in qualche modo. Sono felice di far parte di questa famiglia e della straordinaria avventura che sta vivendo questo brand. Spero di continuare a contribuire in qualcosa che finirà nei libri di storia per questo team”.

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner
Mi chiamo Beatrice, ho 19 anni e ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Ora studio lingue all'università Ca' Foscari e faccio parte di f1world da 3 anni. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.