Formula 1 | La Force India cerca punti in Oriente

Vijay Mallya, Sergio Perez ed Esteban Ocon presentano le aspettative della Force India per il Gran Premio di Cina

Il primo Gran Premio stagionale si è concluso con un doppio arrivo a punti per la Force India, un risultato soddisfacente per il team che cercherà di ripetersi anche in terra orientale. Il patron Mallya ed i due piloti rivelano quali siano le loro aspettative per il Gran Premio che si svolgerà nel weekend.

Sono orgoglioso della nostra prestazione in Australia” ha esordito Mallya. “Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo portando entrambe le vetture in zona punti. Psicologicamente è una spinta importante andare a punti nella prima gara stagionale”.

“Sergio ed Esteban sono stati nel pieno dell’azione ed entrambi i piloti hanno sfruttato le loro occasioni di sorpassare. Sergio ha fornito un’altra fantastica prestazione mentre il nostro debuttante, Esteban, si è guadagnato il suo primo punto in Formula 1. Lasciare Melbourne con entrambe le monoposto in top ten è stata una forte spinta per il team”.

“Le nostre aspettative sono simili rispetto a quelle che avevamo a Melbourne. La curva di sviluppo sarà molto accentuata in questa stagione e ciò porterà a rivedere i valori di gara in gara. La lotta a centro gruppo è eccezionalmente serrata al momento, dunque dovremo lavorare duramente per rimanere ai primi posti della battaglia”.

Entusiaste anche le parole di Sergio Perez, settimo al traguardo australiano, al miglior avvio di stagione nella sua carriera in Formula 1: “La nostra settima posizione a Melbourne è stata molto soddisfacente. Abbiamo battuto diverse vetture con più passo di noi avendo preso le giuste decisioni strategiche. La nostra performance a Melbourne ha mostrato che abbiamo fatto un buon lavoro questo inverno ma ci sono ancora molte aree nelle quali dobbiamo migliorare”.

“Gli aggiornamenti che abbiamo in programma nelle prossime due gare dovrebbero aiutarci, dobbiamo migliorare il bilanciamento della vettura”. Il messicano ha poi proseguito: “La settima posizione a Melbourne rappresenta il mio miglior inizio di stagione con questo team e ho buone sensazioni per le prossime gare. Negli ultimi anni abbiamo mostrato che possiamo sviluppare bene la vettura e questo sarà di ancor più importante quest’anno. Abbiamo già fatto un grosso passo avanti rispetto ai test pre-stagionali”.

“Mi sono divertito con queste nuove auto. Sì, sorpassare non è semplice, specialmente per via del poco spazio di frenata ma Melbourne è sempre stato un tracciato ostico in termini sorpassi. Le nuove vetture sono molto più fisiche ma mi sono sentito bene a fine gara e credo di essere nella forma migliore della mia vita.”

“Sono felice di aver segnato il mio primo punto in Australia” ha debuttato il rookie Ocon: “E’ stato un ottimo modo di iniziare la stagione per il team, specie grazie al risultato di Sergio. Questo mostra che abbiamo una solida base sulla quale possiamo lavorare. Mi sento bene e sto lavorando al meglio con il team, il che è una cosa importante. E’ una situazione serena ed il team capisce cosa necessito per la vettura.”

“Ho visitato la Cina lo scorso anno ma non ho mai guidato sul circuito di Shanghai. Credo che la vettura possa adattarsi meglio rispetto all’Australia ma è difficile dirlo finché non si è lì ed in macchina. L’obiettivo, ancora una volta, sarà quello di segnare dei punti”.

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino
Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.