Formula 1 | GP Bahrain, Hamilton rende onore a Bottas: “E’ stato più veloce”

L’inglese accetta il verdetto di Sakhir, elogiando Bottas e il lavoro di squadra che ha consentito alle W08 di monopolizzare la prima fila per la prima volta della stagione

Formula 1 | GP Bahrain, Hamilton rende onore a Bottas: “E’ stato più veloce”

Lewis Hamilton non appare troppo infastidito dalla pole sfumata ad opera del compagno di squadra. L’inglese, in conferenza stampa, si è prodigato in elogi nei confronti di Bottas, che ha interrotto la sua serie di pole position (Hamilton non mancava la pole dal GP USA 2016). Lewis, probabilmente, è più sollevato dal vedere la Ferrari così in affanno (Vettel ha chiuso staccato di 4 decimi) che non deluso dalla mancata pole position.

“Prima di tutto, devo complimentarmi con Valtteri. Ha fatto un giro impeccabile, è stato più veloce di me, punto e basta. Di fronte alla sua prestazione, giù il cappello ha esordito l’inglese.

“Con la vettura avevo un buon feeling, i tempi erano buoni ma vedevo che eravamo sempre molto vicini, era sempre una battaglia serrata. Dai dati emerge che ho perso tempo nel primo settore, che oggi ha rappresentato il mio punto debole. Significa che ci lavoreremo in vista di domani. Valtteri è stato molto forte anche nei settori successivi, dove eravamo più o meno sullo stesso livello. A fare la differenza è stata la prima parte del giro.

Poi Hamilton sottolinea come la lotta quest’anno sia più intensa che mai: “Dovrebbe essere sempre così, dovrebbero esserci sempre differenze minime nei tempi sul giro. Solo così siamo spinti a cercare il nostro limite. Ci dà una grande soddisfazione sapere di essere là davanti in una competizione così serrata.

Autore

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *