Formula 1 | GP Russia 2017, prove libere 1: la riscossa delle seconde guide, Raikkonen davanti a Bottas

Nella prima sessione di prove libere ha svettato sull’Autodromo di Sochi il finlandese Kimi Raikkonen, in grado di precedere il connazionale Valtteri Bottas

Dopo le due vittorie in Australia e in Bahrain da parte di Sebastian Vettel, serviva al più presto una risposta importante del suo compagno di squadra… che, proprio nelle FP1 del GP di Russia, non ha tardato ad arrivare.
Kimi Raikkonen, infatti, è riuscito a portare la sua Ferrari SF70H davanti a tutti, grazie ad un crono di 1’36”074 con il quale si è messo dietro il connazionale della Mercedes, un Valtteri Bottas che ha pagato solamente 45 millesimi.

Insomma, queste prime prove libere nella terra degli Zar hanno consentito alle seconde guide di Ferrari e Mercedes di assaporare un po’ di luce: Lewis Hamilton, infatti, si è dovuto accontentare della terza piazza a sei decimi dalla vetta, mentre Sebastian Vettel non ha fatto meglio del quinto tempo (+1.156) firmato al terzo tentativo su gomme Supersoft.

Lo ha preceduto la prima delle Red Bull di Max Verstappen, quarto, con il compagno di squadra Daniel Ricciardo sesto ad 1 secondo e due decimi dalla migliore prestazione di Raikkonen.
Bella risposta anche di Sergio Perez, settimo e in grado di sopravanzare le due Williams di Felipe Massa e Lance Stroll, quest’ultimo in costante crescita e a soli 44 millesimi dal brasiliano.

Ha chiuso la top ten l’altra VJM10 affidata a Esteban Ocon, protagonista di una bandiera rossa per aver perso il cofano motore della sua Force India quando è arrivato alla staccata della curva 2.
Fuori dai primi 10 la prima delle Toro Rosso di Daniil Kvyat e la prima delle HAAS di Kevin Magnussen, seguite dalla MCL32 di Fernando Alonso.

Di nuovo guai per l’altra McLaren-Honda di Stoffel Vandoorne, protagonista nel finale del turno di un mesto rientro ai box per l’ennesima perdita di potenza della power unit Honda. È andata peggio a Sergey Sirotkin, collaudatore russo della Renault che ha preso il posto di Nico Hulkenberg in questo GP… ma che ha dovuto parcheggiare la sua RS17 dopo soli due giri per noie meccaniche.

PILOTA TEAM TEMPO GAP GIRI
1. Kimi Raikkonen Ferrari 1’36”074 19
2. Valtteri Bottas Mercedes 1’36”119 +0.045 24
3. Lewis Hamilton Mercedes 1’36”681 +0.607 23
4. Max Verstappen Red Bull Racing 1’37”174 +1.100 19
5. Sebastian Vettel Ferrari 1’37”230 +1.156 19
6. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1’37”290 +1.216 19
7. Sergio Perez Force India 1’37”457 +1.383 29
8. Felipe Massa Williams 1’37”900 +1.826 29
9. Lance Stroll Williams 1’37”944 +1.870 30
10. Esteban Ocon Force India 1’38”065 +1.991 28
11. Daniil Kvyat Toro Rosso 1’38”496 +2.422 17
12. Kevin Magnussen HAAS 1’38”747 +2.673 23
13. Fernando Alonso McLaren-Honda 1’38”813 +2.739 16
14. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1’38”976 +2.902 17
15. Jolyon Palmer Renault 1’39”158 +3.084 16
16. Romain Grosjean HAAS 1’39”533 +3.459 17
17. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1’39”541 +3.467 19
18. Pascal Wehrlein Sauber 1’39”731 +3.657 21
19. Marcus Ericsson Sauber 1’40”079 +4.005 20
20. Sergey Sirotkin Renault 2

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.