Formula 1 | GP Russia 2017, Kimi Raikkonen: “Il rischio dell’ultima curva non ha pagato”

Kimi Raikkonen domani partirà al fianco di Sebastian Vettel, ma in conferenza stampa non è riuscito a nascondere il dispiacere di quell’ultima curva che non ha pagato

Era dalle qualifiche del GP di Francia 2008, sul circuito di Magny-Cours, che non si vedeva Kimi Raikkonen in prima fila. All’epoca era stato lui a firmare la pole position, con al suo fianco Felipe Massa, mentre oggi ha centrato la seconda posizione arrendendosi a Sebastian Vettel per pochi millesimi.

Un risultato, quindi, che avrebbe potuto essere anche migliore di quello ottenuto, se non fosse stato per quell’ultima curva che, purtroppo per il finlandese, non ha pagato.
Mi dispiace per non essere riuscito a stare davanti – ha esordito Raikkonen – Ma in questo weekend è andata molto meglio rispetto alle prime tre gare della stagione. Sono contento, perchè questa volta abbiamo tutte le armi a disposizione per fare bene. Doppietta con Sebastian… mica male!”.

Ma anche se ha tentato di sottolineare il bel lavoro compiuto assieme agli sforzi congiunti della sua squadra, il tarlo di non aver scaldato al meglio le gomme gli è rimasto: “Ho trovato un po’ di traffico nell’ultimo settore del mio giro di lancio, e questo non mi ha permesso di portare alla giusta temperatura le gomme. Ho tentato di recuperare all’ultima curva, ma il rischio non ha pagato”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.