Formula 1 | GP Bahrain, Valtteri Bottas: “Dopo la pole mi aspettavo ben altro”

Bottas sorride poco dopo il terzo posto raccolto a Sakhir. Il finlandese ha dovuto lottare con alcuni problemi che gli hanno fatto rallentare il ritmo

Le aspettative erano ben altre dopo la stratosferica pole position di ieri, sia per la Mercedes che per Valtteri Bottas. Il finlandese ha chiuso una gara in salita, che l’ha visto faticare nelle prime fasi, con il fiato sul collo della Ferrari di Vettel, per poi dover recitare il ruolo di scudiero negli ultimi giri, quando ha dovuto farsi da parte per favorire la rincorsa di Hamilton.

Sul podio, Bottas era ancora più abbacchiato del compagno di squadra. “Non è stata una gara esaltante – ha commentato il finlandese – nella prima parte ho sofferto per un problema di pressione alle gomme posteriori, poi è mancato il ritmo per stare più avanti”.

Dopo l’entrata della Safety Car per la collisione tra Sainz e Stroll, Bottas si è trovato davanti ad Hamilton e dietro a Vettel. A quel punto il suo ruolo era diventato ben chiaro: non ostacolare il compagno di squadra, facendosi da parte quando necessario. Ruolo che ha svolto senza patemi, a dimostrazione di come in Mercedes le gerarchie appaiano già definite.

“Nella seconda parte della gara, ho perso alcune funzioni sul volante e la macchina era diventata sovrasterzante. Lasciare strada a Lewis è stato frustrante, sentirti dire che il compagno è più veloce è la peggior cosa per un pilota, ma era la decisione giusta da prendere: Lewis aveva un buon ritmo, così è stato giusto consentirgli di provare a prendere Sebastian. Ma alla fine non ci è riuscito”.

Il bilancio del weekend è poco entusiasmante, nonostante la pole di ieri. “Non è stata una buona gara – afferma Bottas – ci aspettavamo di più. Guardo avanti al prossimo appuntamento, con la consapevolezza di avere tanto lavoro davanti a me”.

 

 

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.