Formula 1 | GP Bahrain 2017-libere, Kimi Raikkonen: “Il mio problema nelle FP1? Niente di preoccupante”

Kimi Raikkonen ha perso gran parte delle prime prime prove per un problema al turbo. I meccanici hanno sostituito la power unit sulla SF70H di Iceman

Formula 1 | GP Bahrain 2017-libere, Kimi Raikkonen: “Il mio problema nelle FP1? Niente di preoccupante”

Non si può di certo dire che il fine settimana di Sakhir sia cominciato nel migliore dei modi per Kimi Raikkonen. Il pilota finlandese, dopo aver perso gran parte delle prime libere per un problema al turbo, in occasione dei secondi novanta minuti di prove ha chiuso al quarto posto assoluto della classifica, dietro di poco più di un decimo e mezzo rispetto al suo compagno di squadra, Sebastian Vettel, leader della giornata: “È davvero presto per dire come potremo andare qui, e oggi le condizioni sono state difficili – ha raccontato Kimi Raikkonen – Abbiamo avuto un problema che ci ha fermato verso l’inizio della prima sessione: niente a che vedere con il motore, ma piuttosto nella zona del turbo“.

Nonostante gli inconvenienti che hanno influito sulla prestazione della sua SF70H, Iceman sembra vedere il bicchiere mezzo pieno elogiando in particolar modo il lavoro dei suoi meccanici che hanno sostituito la power unit sulla monoposto di Kimi Raikkonen in tempo per tornare in pista nelle FP2.

I ragazzi sono stati molto bravi a riparare il danno e a essere pronti per la seconda sessione. Poteva essere una giornata un po’ migliore, ma è andata così – ha continuato – Questa pista mi piace, ma non è che ci sia qualcosa di più speciale rispetto ad altri circuiti. Naturalmente fa molto caldo e questo può creare difficoltà con le gomme. Come al solito al venerdì, ci sarà tanto da fare per essere pronti domani“, ha concluso.

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *